Papà in sala parto: il 50% è sempre “attaccato” allo smartphone

Una riflessione sul comportamento dei papà in sala parto.

papà smartphoneLa nascita di un figlio, un evento meraviglioso e irripetibile che sempre più papà decidono di fotografare, riprendere, documentare in sala parto.

Un fenomeno in crescita che comincia a lasciare piuttosto perplessi. Lo spiega il segretario regionale Lazio dell’Associazione italiana ostetriche (Aio) e ostetrico presso l’Ospedale Cristo Re di Roma, Maurizio Gnazzi: “oltre la metà dei papà resta infatti attaccato al telefonino o al tablet anche durante le fasi clou, mentre il loro supporto attivo sarebbe cruciale per la compagna che sta partorendo”.

Papà in sala parto: troppo attaccati al telefonino

Insomma non si critica ai papà la loro presenza in sala parto, ma il fatto che questi si concentrino sull’aspetto ludico invece di sostenere le moglie e compagne durante questa delicata fase.

Gnazzi spiega che i papà esagerano con l’ansia di voler documentare tutto, presentandosi addirittura con più telefonini e tablet.

Ma non finisce qui: tra le truppe di videoamatori ci sono anche manager che non possono staccarsi dallo smartphone nemmeno durante il parto della moglie, persone che invece di incoraggiare, tranquillizzare, tenere compagnia alle mogli preferiscono giocare ai videogiochi, ecc…

“Una scarsa metà ha il buon senso di disattivare i dispositivi quando arriva il momento del parto, mentre oltre il 50% continua a usarli, e allora noi li bacchettiamo puntualmente o gli chiediamo di spegnerli” aggiunge l’uomo.

L’ostetrico si stupisce per il fatto che questi papà diano quasi per scontato un momento unico. Forse questo è dovuto alla necessità di stemperare un po’ la pressione accumulata durante il travaglio e la “drammaticità” dell’evento, ma certamente non giustifica un’improvvisa trasformazione in reporter da battaglia.

Il pericolo infatti, tra tanta tecnologia, è che si perda la preziosità dell’evento vissuto in prima persona e non attraverso lo schermo di un tablet.

Unimamme e i vostri mariti e compagni come si sono comportati in sala parto? Non sarebbe allora meglio avere un fotografo esterno?

Noi vi lasciamo con uno studio che indica come la loro presenza in sala parto possa comportare maggior dolore per le donne?

Firma: Maria Sole Bosaia

  • Fonte: AdnKronos

Notizie Correlate

Commenta