Peli pubici: radersi è uno sbaglio e può avere gravi conseguenze sulla salute

Sempre più spesso i ragazzi ricorrono alla depilazione delle aree intime, ma questa non è una pratica consigliabile. Scoprite perché.

Sempre più spesso ragazzi e ragazze ancora molto giovani ricorrono alla pratica di radersi i peli pubici. Gli stessi professionisti del settore notano un cospicuo aumento di questa pratica.

I sociologi, da parte loro hanno già pronta una spiegazione o anche diverse spiegazioni al perché di questa guerra ai peli nelle zone intime:

  • la moda dei bikini e tanga
  • l’esempio di attori e attrici famosi
  • il desiderio di un ritorno all’infanzia
  • un’erronea interpretazione dell’igiene intima
  • il tentativo di sembrare più attraenti nei confronti del partner.

Gli stessi dottori hanno scoperto che tagliare i peli di una certa parte del corpo prima di un’operazione può avere delle ripercussioni dannose per il paziente. Non importa se si usano sistemi ultimi grido, alla fine la pelle sarà sottoposta all’inutile stress di bruciature o scottature.

Durante il procedimento i follicoli rimasti si infiammano e, se visti al microscopio, sono caratterizzati anche da piccole abrasioni. Il desiderio di essere sempre perfettamenti glabri lascia la pelle costantemente irritata da cerette e depilazioni varie.

Quando tutto questo coinvolge le delicate aree dei genitali si crea la situazione ideale per la proliferazione di brutte infezioni batteriche:

  • lo streptococco
  • lo staffilococco
  • staffilococco aureo

A seguito di tutto ciò si registrano ascessi che necessitano di incisioni per drenare le infezioni, lasciando brutte cicatrici sul corpo. Spesso quindi si riscontrano sui genitali:

  • pustole
  • foruncoli e follicoli infiammati
  • celluliti (tessuto morbido infetto ma senza ascessi) dello scroto, delle labbra e del pene derivate dal diffondersi dei batteri dopo la rasatura o dal contatto via sessuale con il partner, già portatore di infezioni.

Alcuni esperti inoltre ritengono che la pelle e i genitali depilati siano maggiormente esposti alle infezioni da herpes per l’esposizione ai virus trasmessi attraverso la bocca o gli organi sessuali. Naturalmente si rischia anche di incorrere più facilmente in malattie sessualmente trasmissibili.

In conclusione, se ancora il concetto non fosse abbastanza chiaro, se i peli publici esistono, ci sarà un motivo:

  • ci proteggonoda abrasioni e ferite
  • ci proteggono da batteri e patogeni vari.

Avete sentito bene ragazzi e ragazze che correte a farvi cerette e depilazioni nella speranza di essere più attraenti e sicuri di voi?

Considerate bene i rischi di un simile comportamento!

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta