Più tempo trascorrete con i nonni e più aumenta la durata della loro vita

Uno studio sottolinea l’importanza del prendersi cura degli anziani.

solitudine degli anziani

Secondo le statistiche il  nostro Paese sta “invecchiando” velocemente e presto ci saranno numerose persone anziane bisognose di cure e assistenza.

Solitudine degli anziani: una ricerca

Per questo dovremmo studiare come migliorare il benessere degli anziani, di recente una ricerca ha dimostrato che c’è qualcosa che possiamo cominciare a fare, in concreto, per loro.

La solitudine è l’incubo della vecchiaia, come dimostrano numerose ricerche, è fonte di:

  • angoscia
  • dolore
  • riduzione della qualità di vita

negli anziani.

Alcuni scienziati hanno indagato:

  • 1604 partecipanti
  • a partire dal 2002 con una valutazione ogni due anni fino al 2008
  • l’età media era di 71 anni
  • il 59% erano donne
  • l’81% erano bianchi, l’11% neri, il 6% ispanici
  • il 18% viveva solo
  • l’80% aveva più di 60 anni
  • 74,7% erano sposati

Ai partecipanti è stato chiesto:

  • se si sentissero isolati
  • se mancasse loro la compagnia
  • se si sentissero esclusi

I partecipanti venivano giudicati non soli se rispondevano “mai” a tutte e tre le domande, venivano ritenuti soli se rispondevano si ad alcune o a tutte e tre le domande. In particolare erano “moderatamente soli” se rispondevano si ad alcune domande e “gravemente soli” se rispondevano si a tutte.

I primi risultati mostravano:

  • morte nei 6 sei anni (della durata della ricerca)
  • declino sopra i 6 anni  nelle seguenti unità di misurazione:

 

  • crescente difficoltà in un numero di attività quotidiane (fare il bagno, i trasferimenti, toilet, cibo)
  • aumento delle difficoltà che prevedono l’uso degli arti superiori (stendere le braccia sopra la testa, spingere o tirare oggetti larghi o trasportate cose pesanti)
  • declino della mobilità: correre o fare jogging, camminare per tutto un quartiere o più quartieri
  • aumento delle difficoltà nel fare le scale

per le persone che venivano valutate sole.

Secondo i risultati il 43% dichiarava di sentirsi solo, chi si sentiva così era più propenso a sperimentare un declino: il 24,8% contro il 12,5% , a sviluppare difficoltà che hanno a che fare con gli arti superiori: 41,5% contro il 28,3%, un declino della mobilità: 38,1% contro il 29,4%, difficoltà nel fare le scale: 40,8% contro il 27,9%.

In modo particolare:

  • il 32% diceva di non avere compagnia
  • il 25% di essere isolato
  • il 18% si sentiva solo di tanto in tanto

In generale le persone solo erano quelle più anziane, era meno probabile che fossero bianchi, ma era più probabile che fossero donne e con uno stato socio economico più basso.

Lo studio ha sottolineato che nelle persone anziane la salute viene influenzata non solo da fattori biologici ma anche psicosociali.

La solitudine è un fattore di grande importanza nell’umana sofferenza, soprattutto per le persone anziane.

Le persone solo, per esempio, sono più inclini a sperimentare la depressione.

Non si tratta di essere fisicamente soli, ma di sentirsi in quello stato e quindi anche chi è sposato o vive con altre persone può sentirsi solo.

Infatti secondo questa ricerca la maggior parte delle persone solo viveva con qualcuno, come si legge su Jama Network.

Infine è emerso che, nei 6 anni di ricerche, solo il 14% delle persone visitate regolarmente dai propri cari era morto, questo in rapporto a un 23% di persone che non ricevevano visite regolari.

La ricerca dimostra anche che più le persone invecchiano e più attribuiscono valore alle relazioni con i famigliari. Gli anziani inoltre sono più tolleranti verso i lati negativi di figli, nipoti e amici.

Ricordatevi quindi che anche solo un paio d’ore a settimana, una telefonata al giorno, possono aumentare le possibilità degli anziani di vivere una vita più lunga e serena.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questi risultati?

Voi fate visita spesso ai vostri genitori?

Vi lasciamo con uno studio secondo cui i figli allungano la vita.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta