Prelevare campioni di urina ai bimbi? Ecco un metodo efficace e non invasivo

Un medico ha inventato un metodo per raccogliere campioni di urina ai bambini senza metodi invasivi.

pipì veloce

Unimamme, come saprete per esperienza non è per niente semplice ottenere un campione di urina da un bambino molto piccolo.

Un nuovo metodo per prelevare campioni di urina

Ora però il dottor Jonathan Kaufman ha scoperto un modo per aiutare mamme e bambini. Il dottore ha infatti sviluppato un modo particolare ed efficace per ottenere campioni di urina da piccini tra 0 e 12 mesi.

Il metodo denominato “pipì veloce”  prevede di strofinare gentilmente la parte bassa dell’addome del bimbo con una garza intrisa di liquido freddo.

Questa operazione stimola dei riflessi (nervi sulla pelle che, se stimolati, innescano il bisogno di urinare) e quindi gli operatori sanitari possono prelevare il campione.

Il metodo di Kaufman è 3 volte più efficace di altri metodi, tanto da essere stato riportato sul prestigioso British Medical Journal.

A volte è necessario avere dei campioni di urina dai bambini per escludere delle infezioni del tratto urinario, una causa comune della febbre nei bambini piccoli.

Solitamente si usa un metodo che prevede che i bambini urinino e quando ciò avviene si cerca di prendere il campione. Questo può richiedere anche un’ora e il pericolo di contaminazione.

“Un ritardo nel prelevare il campione o difficoltà possono causare diagnosi errate e mancate diagnosi di infezione del tratto urinario”.

Alcuni medici utilizzato un ago o un catetere per l’urina, questo è più veloce, ma è invasivo e richiede determinate apparecchiature, può anche essere doloroso.

Mi sono accorto che alcuni bambini urinavano quando i medici pulivano la parte bassa dell’addome con una garza fredda prima della procedura” ha dichiarato il medico.

Così il team di scienziati del dottor Kaufman ha sperimentato la procedura così:

  • reclutando 354 pazienti che dovevano urinare in campioni per motivi clinici
  • questi hanno preso parte a una sperimentazione casuale
  • metà hanno usato pipì veloce  e metà no
  • il 31% dei pazienti che hanno usato pipì veloce ha urinato in 5 minuti
  • tra quelli che invece hanno usato un metodo tradizionale solo l’11% c’è riuscito

Il dottor Kaufman presenta il suo metodo come una valida alternativa ad altri metodi alternativi, in particolar modo sui bambini.

Unimamme cosa ne pensate di questo metodo?

Noi vi lasciamo con alcuni consigli per prepararvi alla visita dal pediatra.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta