Speranza per i bambini con paralisi cerebrali grazie a uno studio sui neonati

Studiare il modo in cui i bimbi imparano a camminare può aiutare molte persone con problemi motori.

bambini e primi passiDai bambini noi adulti possiamo apprendere molto, persino come camminare.

I piccoli infatti nascono dotati di un istinto naturale a camminare, aspetto che può essere utilizzato per aiutare i coetanei con paralisi cerebrale, oppure adulti che hanno riportato lesioni alla spina dorsale.

Bambini e primi passi: uno studio per aiutare persone con problemi motori

La dottoressa Nadia Dominici, della VU University in Olanda, dichiara: “noi osserviamo l’emergere della spinta a camminare nei bambini e nei cuccioli di animali, a seconda di come si sviluppano. Stiamo dimostrando che gli umani e altri animali terrestri imparano a camminare in modi sorprendentemente simili” .

I ricercatori hanno scoperto che i bambini nascono con due istinti primitivi riguardanti il camminare:

  • il primo è diretto alle gambe affinché si pieghino e si estendano
  • il secondo per far sì che le gambe si alternino per muoversi in avanti.

“Per camminare in modo indipendente i bambini imparano altre due cose fondamentali, che noi riteniamo essere imparare a controllare l’equilibrio, il momento del passo e lo spostamento del peso”.

La dottoressa Dominic e la sua squadra hanno scoperto che questi elementi primitivi sono simili in diverse specie di animali, ratti inclusi.

Si ritiene inoltre che questi studi possano aiutare le persone con disabilità motorie identificando la rete neurale che invia segnali al sistema centrale.

“I risultati dagli studi sui ratti dimostrano che è possibile usare gli elementi primitivi neurali per migliorare la camminata”.

 

Unimamme cosa ne pensate di questo studio?

Noi vi lasciamo con il commovente filmato di una bimba che torna a camminare grazie alla scienza.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta