Può un nome condizionare l’esistenza? Una ricerca afferma di si!

Una ricerca ha dimostrato che scegliere il nome per un bambino è una scelta molto importante perchè può determinarne il futuro.

Bambino tiene la mano della mamma

Chanel Totti, Oceano Elkann, Blu Fornaciari. Sono alcuni dei nomi scelti dalle star per i loro pargoli. Certo: ai vip viene concesso tutto, perché la creatività e l’originalità è la loro cifra stilistica. Ma per i comuni mortali non è esattamente la stessa cosa: ve lo immaginate a scuola il figlio dell’impiegato che si chiama Sandokan?

I latini dicevano “nomen omen”, ovvero “il nome un destino” e non avevano torto: sul Time è infatti uscito recentemente un articolo in cui si parla appunto di come la scelta del nome – magari strano, originale, unico – possa condizionare la vita futura dei figli.

In particolare David Figlio, un economista e professore  della Northwestern University che ha ricercato gli effetti che i nomi dei bambini hanno sulla loro esistenza, ha scoperto che ad esempio i nomi possono predire il corso della carriera futura o possono condizionare il modo in cui gli insegnanti considereranno i figli a scuola.

Figlio ha studiato ad esempio delle sorelle entrambe portate per la matematica e ha scoperto che quelle con un nome troppo femminile tendono a fuggire le materie scientifiche, mentre si dirigono preferibilmente verso le materie umanistiche rispetto chi ha un nome più androgeno.

Certamente non è una decisione da prendere alla leggera e se proprio non sapete scegliere, potete sempre fare come quella coppia che ha deciso di affidare alla rete l’opzione per il nome della loro figlia. Oppure, se siete più tradizionalisti, potete sempre affidarvi alla classifica Istat dei nomi italiani più diffusi nel 2013.

E voi unimamme, come avete scelto il nome del vostro bambino?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta