Quando non vogliono farli crescere…

Sentirsi dare dei bambini quando non lo si è più. Ecco una tipica scena di vita vissuta.

Per tutte le mamme del mondo i figli restano sempre dei piccoli, teneri e indifesi esseri da difendere e proteggere in ogni circostanza.

La grave situazione economica dell’Italia, infatti, costringe sempre più giovani a restare a casa con i genitori in attesa di un mondo migliore. E così passano i giorni, i mesi e gli anni e sempre più uomini e donne continuano a vivere con mamma e papà, i quali perseverano nel viziare e coccolare il figlio come se fosse ancora un bambino.

Non è un mistero, infatti, che l’Italia sia un Paese di “mammoni” creati, però, soprattutto dalle mamme che trattano i propri figli come dei fanciulli anche quando sono già cresciuti.

Con i paraocchi, le mamme non si accorgono che i propri figli non sono più bambini e sono diventati uomini e donne. E magari capita che, anche a 20 o a 30 anni, i figli si ritrovino a dover sentire i ricatti delle mamme che cercano di farsi ascoltare minacciando di sottrargli ciò che piace di più che, in un’era tecnologica come quella di oggi, non può che essere internet.

Volete un esempio di quello che sempre più spesso accade nelle case italiane? Leggete questa simpatica vignetta.

E a voi quante volte è capitato di chiamare vostro figlio “bambino” anche se in realtà non lo è più da un pezzo?

Come ha reagito vostro figlio?

Ed inoltre, quanti di voi, devono sentirsi “minacciare” ogni giorno dai propri genitori anche se l’età dei consigli l’avete superata già da un po’?

Parliamone! 🙂

Firma: Stella Dibenedetto

Notizie Correlate

Commenta