Quanto vale una donna in denaro? Ce lo dice l’ISTAT

Da una ricerca ISTAT resa nota recentemente, il valore di una donna in denaro è la metà di quello di un uomo. Scopriamo come mai.

figurine colorate

Quanto vale un uomo in denaro? Avete mai provato a chiedervelo? E una donna?

In Italia, un uomo vale € 453 mila, una donna € 231 mila.


Per capitale umano si intende
tutto quello che ognuno di noi è in grado di fare, produrre, realizzare.
In merito a questo l’ISTAT ha da poco pubblicato un documento in cui è misurato il capitale umano dal 1998 al 2008.

Il capitale umano è una delle principali risorse economiche del Paese, assieme al capitale fisico e a quello naturale. Misurandolo si può costituire uno strumento per:

  • conoscere le tendenze evolutive nel tempo
  • la posizione del Paese nel contesto internazionale riguardo alla dimensione dell’accumulazione.

Nel calcolo viene preso in considerazione:

  • la produzione familiare in relazione  dell’uso del tempo libero.

Lo stock di capitale umano non è uniformemente distribuito tra i diversi gruppi della popolazione: le stime per genere, per età e per livello d’istruzione della popolazione mostrano come gli uomini abbiano un capitale umano relativo alle attività di mercato più elevato rispetto alle donne (66% contro 34%).

Lo squilibrio fra i sessi è legato:

  • alle differenze di stipendio tra uomini e donne
  • al minor numero di donne che lavorano
  • al minor numero di anni lavorati in media dalle donne

Tra il 1998 e il 2008, il capitale umano – espresso in termini di volume – è aumentato in Italia.

Nel 2014 non resta che aspettare che l’ISTAT aggiorni le sue statistiche, sebbene essere ridotti (sia uomini che donne) a calcoli sia piuttosto scoraggiante, sarebbe interessante scoprire quanto vale una donna ora.

E voi che ne pensate? Quanto varrà una donna?

E quali sono i parametri su cui bisognerebbe puntare?

Firma: Stefania Marchitelli

Notizie Correlate

Commenta