Ragazzo scopre un reggiseno che trova il cancro nelle donne come sua mamma

Uno studente ha creato un reggiseno che può individuare il cancro.

La lotta contro il cancro, una delle grandi piaghe del nostro tempo, ora ha un alleato in più, una magnifica invenzione che potrebbe salvare la vita di migliaia di persone.

Cancro al seno: un nuovo strumento per combatterlo

Julian Rios Cantu è uno studente diciottenne di origine messicana che ha vinto il primo premio presso il  Global Student Entrepreneur Awards per aver inventato Eva, un reggiseno intelligente che può aiutare tante donne a individuare i primi segnali di cancro.

L’ispirazione gli è venuta a seguito di un’esperienza personale. Sua mamma ha subito una doppia mastectomia dopo una lunga lotta contro il cancro al seno.

Questo reggiseno miracoloso, sviluppato attraverso la sua compagnia: la Higia Technologies e l’aiuto di 3 amici, è equipaggiato con 200 sensori che mappano la superficie del seno e monitorano la sua temperatura, la forma e il peso.

Questo fantastico strumento è stato inizialmente concepito per le donne che hanno una disposizione genetica a questa malattia.

“Ho scelto il reggiseno perché consente di tenere i seni nella stessa posizione e non deve essere indossato più di un’ora al giorno” ha dichiarato il giovane inventore.

Cantu spiega che più calore indica maggior flusso sanguigno, di solito vuol dire che quei vasi stanno nutrendo qualcosa, magari qualche tipo di cancro.

“Eva è un network di biosensori che coprono i seni, prende i dati della temperatura, li analizza, poi invia le informazioni a un computer o una app” Fox News.come si legge su

Cantu spiega che quando si verifica una malformazione o insorge un tumore c’è una super vascolarizzazione, quindi circola più sangue e aumenta la temperatura.

Per la sua invenzione il ragazzo ha portato a casa 2000 dollari.

Noi speriamo di vederlo preso in commercio anche da noi.

Voi unimamme cosa ne pensate di questa bella invenzione? Voi lo acquistereste?

Noi vi lasciamo con la mammografia, uno strumento per prevenire il cancro.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta