Riserviamo un posto per le donne che non ci sono piu’: “POSTO OCCUPATO”

Un gesto concreto dedicato alle donne vittime di violenza, che prima di essere uccise da un uomo occupavano un posto in ufficio, al ristorante, a teatro, nella società tutta. Riserviamolo noi per loro!

donna che ha occupato un postoCare unimamme, oggi si celebra la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne, e purtroppo l’Italia non può non essere arrabbiata, soprattutto noi donne.

Per ricordare quindi tutte quelle donne che oggi non ci sono piu’, proprio perchè vittime di violenze, da una sopravvissuta, Maria Andaloro, è nato questo progetto: POSTO OCCUPATO.

L’intento del progetto è quella di ricordarle sempre, a teatro, al cinema, ad un convegno, in ufficio, in metro, al ristorante, ovunque possibile, appoggiando su una sedia un indumento rosso (maglia, sciarpa, cappello, qualsiasi cosa) e il cartello che vi mostriamo, e che vi potete scaricare sulla sezione Download del sito del progetto. Averlo in borsa non comporta sacrificio, quindi quando si può perchè non farlo?

cartello POSTO OCCUPATO


 

Gli organizzatori sperano che privati, ma soprattutto le Istituzioni, raccolgano l’invito e che in tutta Italia siano tanti i posti occupati in memoria delle donne che non ci sono piu.

Naturalmente farlo oggi ha ancora piu’ significato, ma non dobbiamo limitarci solo a questo giorno: tutti i giorni si possono e si devono ricordare le nostre “sorelle”, colpevoli solo di aver amato la persona sbagliata.

E voi unimamme, pensate di farlo? Lo condividerete con altre donne e mamme? Noi lo speriamo!

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta