Rivoluzione dei musei: dal 1° luglio nuove gratuità e orari di apertura ampliati

Cambiano le regole di fruizione dei musei italiani, aperture più lunghe e gratuità per tutti almeno una volta al mese. Vi presentiamo le norme in vigore dal prossimo 1°luglio.

78617508

Ci piace parlarvi del grande patrimonio a disposizione di noi italiani, fruibile da tutti sia piccoli che grandi, e crediamo tanto che trascorrere del tempo con i nostri figli in giro per musei sia un modo per insegnare loro a prendersi cura di loro stessi attraverso l’uso della curiosità.

Vi abbiamo recentemente parlato dei divertentissimi musei italiani dedicati ai bambini, dal Muba di Milano all’Explora di Roma, ed oggi vi riportiamo la grande notizia della rivoluzione presto in atto in questo settore.

Nei Musei italiani cambiano le regole: dal 1°luglio nuove tariffe e musei gratis ogni prima domenica del mese

L’annuncio è stato dato dal Ministro  dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, nel corso della terza edizione degli “Stati generali della cultura“. 

Ecco quali sono le nuove regole:

1. Musei gratis sotto i 18 anni e biglietti scontati fino ai 25 anni: 

  • le gratuità  riguarderanno solo i giovani sotto i 18 anni e alcune categorie, ad esempio gli insegnanti;
  • restano le riduzioni fino ai 25 anni
  • scompare la gratuità per gli over 65

2. Musei gratuiti ogni prima domenica del mese: 

  • si chiamerà la “Domenica al museo” ed in questo giorno tutti i luoghi della cultura statali saranno visitabili gratuitamente

3. Apertura notturna dei Musei 2 volte l’anno al costo simbolico di 1 euro 

  • L’iniziativa rafforza portando a 2 volte l’apertura notturna l’evento chiamato “Una  notte al museo“.

4. Musei aperti fino alle 22.00 ogni venerdì 

  •  Tutti i venerdì, i grandi musei prolungheranno l’apertura di due ore e saranno visitabili fino alle 22.00.

Lo scopo di questi provvedimenti sarebbe quello di mettere in campo più risorse e idee utili a valorizzare il sistema museale italiano.

Voi unimamme cosa ne pensate deicriteri adottati? Pensate che possano aiutare a migliorare la fruizione ed il sistema musei anche per i più piccoli?

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta