Nonna salvata da un tumore aggressivo grazie ad una app sullo smartphone (FOTO)

salvata dal tumore

Nikie Duddridge (www.mirror.co.uk)

Una nonna inglese, Nikie Duddridge, si è salvata dal tumore grazie ad una app sullo smartphone. Sembra una storia fantascientifica, ma non lo è. Ecco cosa è successo.

Salvata dal tumore da una app sullo smartphone

Una giovane nonna inglese del Somerset si è salvata dal melanoma, un tumore della pelle molto serio, grazie ad una app per smartphone.

Nikie Duddridge aveva un neo dietro alla caviglia, ma non ci aveva mai fatto caso. Anche perché era in un punto difficile da vedere. Con il tempo si è accorta che il neo aveva formato un piccolo bozzo e così la donna ha pensato che forse era il caso di farlo controllare da un medico. Ma non era preoccupata.

Poi ha letto su una rivista di una donna che aveva scoperto un tumore della pelle grazie ad una app per smartphone. Lì per lì Nikie pensava fosse difficile che un telefono riuscisse a scoprire un tumore. Tuttavia, incuriosita, la giovane nonna ha scaricato la app e l’ha provata su sé stessa.

Mentre “scansionava” braccia e gambe con il telefono, la app le segnalava che i suoi nei erano normali. Quando però è arrivata a quello dietro la caviglia è scattato il segnale di allarme. La app dava “segnale rosso” e consigliava una visita medica immediata. Il neo non era molto grande e la nonna non era molto convinta dell’allarme. Tuttavia, per precauzione, Nikie si è fotografata il neo, sempre con lo smarphone, e ha inviato la foto ad una sua amica infermiera.

L’amica, confermando quanto rilevato dalla app, le ha subito consigliato di fari visitare subito da un medico. La donna ha seguito il consiglio e quando è andata dal medico le è stata subito programmata una biopsia che ha poi avuto un esito scioccante, rivelando che il neo era stato colpito da melanoma e che dietro di esso la massa tumorale era grande quasi quanto un pugno. La donna è rimasta scioccata.

(www.mirror.co.uk)

Così è iniziato per Nikie il ciclo di cure. Poche settimane dopo Nikie è stata sottoposta ad intervento chirurgico per la rimozione del tumore. Non solo, dopo l’intervento nuovi esami clinci hanno scoperto che la donna aveva anche cellule pre-cancerose su cinque linfonodi dell’inguine. Probabilmente le cellule del tumore dela caviglia che erano risalite lungo la gamba.  Anche queste cellule sono state rimosse chirurgicamente, insieme ad un’altra dietro al ginocchio.

La donna si è dovuta sottoporre anche un intervento ricostruttivo della caviglia operata al tumore: un innesto di pelle prelevata dalla coscia per coprire il buco lasciato al tumore.

Un periodo complicato di cure, durante il quale Nikie Duddridge ha avuto davvero paura.

Fortunatamente, però, nonostante i disagi, il cancro era stato sconfitto. Grazie al fatto che era stato preso in tempo.

Possiamo dire che la giovane nonna è stata salvata dal tumore da un app. Nikie è tornata alla sua vita di sempre e a giocare con la nipotina, deve solo sottoporsi a controlli periodici, come si legge sul Mirror.

A seguito della sua esperienza, la donna vuole ora sensibilizzare gli altri a sottoporsi a regolari controlli medici e ad usare la app SkinVision, che si può scaricare gratuitamente, che nel suo caso ha funzionato alla grande.

SkinVision, che si può scaricare dall’App Store, usa la tecnica della geometria frattale, rilevando i nei dalla conformazione anomala.

I nei normali, infatti, sono solitamente lisci e con bordi regolari, mentre il melanoma li deforma rendendoli irregolari. In questo modo la App li individua.

Inoltre i nei normali sono monocolore, mentre il melanoma appare con diverse sfumature di colori. Queste caratteristiche vengono individuate dalla app che a seconda dei casi può classificare un neo come a basso, medio o elevato rischio di tumore.

Melanoma: i soggetti a rischio

Gli individui a maggior rischio di tumore alla pelle sono:

  • Chi ha molti nei o lentiggini
  • Capelli rossi o biondi
  • Occhi di colore chiaro
  • Una storia pregressa di scottature da sole, soprattutto nell’infanzia.

Quando andare dal medico:

  • Quando la pelle cresce di dimensioni o compaiono nuovi nei
  • Quando si manifestano dei cambiamenti nell’aspetto di nei già esistenti

La cattiva esposizione al sole può aumentare il rischio di contrarre il melanoma. Ecco i comportamenti corretti da seguire

  • Stare all’ombra dalle 11.00 alle 15.00
  • Usare una protezione solare di almeno 15 SPF e applicarla abbondantemente e regolarmente

Voi unimamme eravate al corrente di tutto ciò?

Vi ricordiamo il nostro articolo su un’altra app per prevenire il melanoma.

VIDEO: Melanoma, riconoscere un neo sospetto

Firma: valeria bellagamba

Notizie Correlate

Commenta