“Il sapere caricato direttamente nel cervello”, parola di scienziati (VIDEO)

Una nuova tecnologia ci permetterà di apprendere nuove conoscenze con sforzi minimi da parte nostra.

stimolazione transcraniale

Non è la trama di un film fantascientifico, nei laboratori californiani HRL i ricercatori stanno mettendo a punto tecnologia in grado di supportare la possibilità di “caricare” nel cervello informazioni per aumentare rapidamente e senza sforzo la nostra conoscenza.

Il sapere caricato direttamente nel cervello tramite la stimolazione transcranica a corrente contiua

In California, i ricercatori affermano di stare mettendo a punto una nuova tecnologia che aiuterebbe il cervello ad apprendere alla “velocità della luce” e con sforzi minimi da parte nostra. Stanno lavorando su un sistema che va a dare supporto e ampliamento alle capacità insite in noi, dandoci così la possibilità di progredire nel campo della conoscenza in tempi brevissimi.

I ricercatori dei laboratori HRL hanno rivelato di aver trovato un sistema in grado di poter amplificare l’apprendimento del cervello umano, letteralmente alimentandolo, inserendo le informazioni direttamente nella testa. Stanno perfezionando avanzatissimi software che faranno da potenti propulsori alle nostre sinapsi.

Sono stati esaminati i segnali elettrici nel cervello di un pilota ben addestrato, in seguito le informazioni sono state implementate, tramite la stimolazione transcranica a corrente continua in soggetti agli inizi dell’addestramento per imparare a pilotare un aereo attraverso un simulatore di volo. E questa stimolazione cerebrale è avvenuta tramite elettrodi collegati sulla testa, come quando ci sottoponiamo ad un elettroencefalogramma. A quanto affermano gli studiosi, le capacità di questi piloti alle prime armi sono aumentate del 33% , rispetto al gruppo che non ha ricevuto il trattamento degli elettrodi.

Lo studio, pubblicato nel numero di febbraio della rivista “Frontiere della Neuroscienza umana”, ha dimostranto che i soggetti che hanno ricevuto la stimolazione cerebrale tramite elettrodi incorporati in una cuffia hanno appreso di più.

Un campo di applicazione secondo i ricercatori potrebbe essere ad esempio l’apprendimento delle lingue.

Uno dei responsabili della HRL, Matthew Philips, ha dichiarato: ” È un sistema di stimolazione cerebrale. Sembra fantascienza, ma c’è una solida base scientifica per lo sviluppo del nostro sistema. Quando si impara qualcosa, il cervello cambia fisicamente. Le connessioni sono realizzate e rafforzate in un processo chiamato neuro-plasticità. Si scopre che alcune funzioni del cervello, come il linguaggio e la memoria, si trovano in regioni molto specifiche del cervello, con le dimensioni di un mignolo”.

Precedenti studi hanno dimostrato come la stimolazione transcranica a corrente continua può aiutare i pazienti a recuperare più velocemente da un ictus e stimolare creatività di una persona. Questo ultimo della HRL, invece, dimostra l’efficacia della stimolazione transcranica per l’apprendimento pratico.

Così, di primo impatto, sembra l’ennesimo prodigio dell’uomo che ci rende sempre più autonomi dalle leggi della natura. Qualche giorno fa un noto giornalista, in merito al discorso dell’utero in affitto, ha ricordato le parole di Bacone, il grande filosofo inglese del ‘600:  “L’uomo è il ministro della Natura ma alla Natura si comanda solo obbedendo ad essa”.

E voi cari Unigenitori, cosa ne pensate?

Firma: Davide Testa

Notizie Correlate

Commenta