Mamma e papà litigano: le reazioni dei figli sono diverse da quelle delle figlie

Alcuni ricercatori, dopo un attento studio condotto su oltre 1000 bambini, sostengono che i bambini reagiscono in modo diverso alle liti dei genitori.

reazione ai litigiSpesso, purtroppo, le discussioni tra marito e moglie degenerano incuranti che ad assisterli ci sono i figli che guardano da osservatori inermi. Molte volte, poi, gli stessi bambini si credono responsabili del litigio a cui hanno assistito vivendo, quindi, diventano dei veri e propri motivi di disorientamento. Dopotutto i genitori sono il loro punto fermo, vederli litigare e alzare la voce può destabilizzarli.

Ognuno ha un modo di reagire alle difficoltà ma secondo alcuni studiosi della Case Western Reserve University ci sarebbe una netta distinzione tra i bambini, a seconda se si tratta di maschi o di femmine.

Ecco come reagiscono i figli ai litigi dei genitori

I ricercatori hanno osservato il comportamento di oltre 1000 bambini in età prescolare e scolare in due diversi momenti

  • a un’età compresa tra i 3 e i 4 anni,
  • tra i 5 e i 7 anni

scoprendo che le bambine, in linea di massima, tendono a tenere per sé i loro pensieri rimanendo più diffidenti nei rapporti con gli altri, i bambini, invece, non si isolano come le femminucce ma, al contrario, esternano le loro reazioni approcciandosi agli altri con estrema aggressività. Ciò che li accomuna tutti comunque è la difficoltà a creare dei rapporti sociali sani con i terzi.

Avevamo già segnalato i danni provocati dai litigi tra i genitori per i neonati, cosi come scoperto attraverso uno studio condotto da Alice Graham, una studentessa laureanda dell’Università dell’Oregon coadiuvata da Phil Fisher e Jennifer Pfeifer, pubblicato, poi, sulla rivista dell’associazione Psychological Science.

Beh, ancora una volta la scienza ci ammonisce riguardo alcuni nostri comportamenti che provocano conseguenze, più o meno serie, sulla crescita dei nostri piccoli e allora cerchiamo di non discutere davanti ai nostri piccoli per evitare che in loro possano crescere malumori e reazioni sbagliate.

E voi unimamme cosa ne pensate riguardo quanto letto finora?

(Fonte: west-info.eu)

 

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta