Sesso e adolescenti: cosa direbbe un padre a sua figlia

Un padre affronta la crescita delle proprie figlie senza paura, parlando del sesso in modo chiaro.

Il sesso è un argomento difficile, ma arriva un giorno in cui i nostri figli inizieranno a desiderare di saperne di più. E quel giorno i genitori devono essere pronti.

Specialmente per quanto riguarda una figlia femmina, dobbiamo stare attenti a non cadere nello stereotipo sesso uguale pericolo. Non c’è nulla di male nel sesso e, come ci spiega un padre in una testimonianza rilasciata al sito Goodmenproject, non è un gioco per i maschi né un problema per le femmine.

Ecco cosa ha detto a sua figlia:

1. Il piacere sessuale, sia che tu sia da sola o con un partner, è una cosa naturale, desiderabile e salutare. E una cosa normale.

2. Visto che il piacere è il punto, hai il diritto di aspettarti piacere. Questo in opposizione alla paura, alla vergogna e a tutto quello che la sfera sociale a volte rovescia sopra il sesso. E questo vale anche per il tuo partner.

3. Parlare è l’unico modo per essere sicuri che entrambi stiate vivendo con piacere l’esperienza. Devi esprimere i tuoi bisogni, desideri e aspettative, e devi ascoltare quelli del tuo partner.

4. Gli aspetti emotivi del sesso sono più complicati di quelli fisici. Esistono molteplici modi per fare sesso e ognuno ci coinvolge in profondità. Capire questo è la parte più importante: non c’è nessuna pratica sessuale che si può fare perché è “poca cosa”. Tutto comunque ci coinvolgerà.

5. Essere nudi e vulnerabili insieme ad altre persone può essere incredibilmente divertente, ecco perché gli esseri umani lo fanno da un’infinità di tempo. Ma può essere anche doloroso, spesso a un livello emotivo. È così che impariamo cosa ci piace e cosa no. E diventiamo più forti.

6. Un ragazzo e una ragazza non sono diversi. Le persone sono diverse, ma non per via dei loro genitali. Se ti senti nervosa o insicura è molto probabile che il tuo partner senta lo stesso. Parlarne è sempre il modo migliore per far andare le cose bene.

7. Se non ti senti a tuo agio con una persona e non vuoi condividere i tuoi sentimenti, è probabile che non dovresti condividere nemmeno il tuo corpo.

8. A volte è meglio, altre volte è peggio. Succede. Vincere non è il punto. Divertirsi lo è.

Dovremmo smettere di creare disparità tra i sessi basandoci su differenze fisiche. Il nostro cervello è così simile che dovremmo lavorare sulle somiglianze. Siamo tutti umani, e i ragazzi sono sensibili tanto quanto le ragazze.  Se avessi un figlio, gli direi le stesse cose.

Per favore, non crescete i vostri figli maschi come se fossero eroi conquistatori con martelli giganti che risolvono le questioni della loro vita, ma non provano nulla. 

A volte trattiamo i maschi come se fossero dei robot e le femmine come se fossero talmente fragili da rompersi se sfiorate. Mettere tutti e due i sessi sullo stesso piano forse aiuterebbe i genitoriad avere un rapporto più diretto con i propri figli. Cosa ne pensate?

Firma: Stefano

Notizie Correlate

Commenta