Società e bambini: i nostri figli rischiano di trasformarsi in mostri di egoismo?

I bambini di oggi sono la società di domani. Come saranno i bambini e la società del futuro, se questi vengono educati al materialismo?

L’educazione dei figli è sempre un tema più che scottante.  Vi sarà capitato, almeno una volta nella vita di guardare qualche coppia alle prese col figlio, di immaginare cosa fareste al posto loro.

Il guaio è che, come per molte cose della vita, non ci si rende conto di cosa significhi davvero allevare un figlio se non quando si è intenti a farlo.

Abbiamo molte volte trattato il tema cercando di riassumere in buone pratiche e spunti di riflessione, ad esempio parlando degli 8 modi in cui è possibile distruggere emotivamente un figlio… e quindi dei comportamenti da evitare!

Non solo il nostro comportamento, anche l’ambiente circostante influisce e determina i bambini e la loro crescita.

Oggi quindi trattiamo anche questo aspetto prendendo spunto da un libro dal titolo : “The Good Life: Wellbeing and the New Science of Altruism, Selfishness and Immorality. – che tradotto suonerebbe – La buona vita: il benessere e la nuova scienza dell’altruismo, senza egoismo e immoralità. “ , di Graham Music.

Il consumismo sta  trasformando i nostri figli in creature egoiste, immorali, senza empatia.

E’ questa la tesi dell’autore che, basandosi su un nuovo studio, arriva a comparare i bambini a degli adulti stressati.

Nella società odierna il potenziale dei bambini, acerbo e tutto da esplorare  viene secondo lui ucciso, così come viene soffocata la loro tendenza all’altruismo. 

Per questo nei figli tendono quindi a prevalere

  • ansia,
  • avidità,

e tutto questo non può che far prospettare una nuova società, che si sta creando e amalgamando proprio ora sotto i nostri occhi, ed in cui ad emergere sono:

  • diseguaglianze
  • egoismo
  • aridità di sentimenti.

Questo ciò che scrive Graham, l’autore, in una citazione riportata su theguardian.com :

Stiamo perdendo l’empatia e la compassione nei rapporti con le altre persone nella nostra società. Ci sono un sacco di prove sul fatto che la velocità della vita e l’ansia risultante hanno un impatto enorme sul modo in cui affrontiamo il rapporto con altre persone. Vivere in un mondo in cui “cane mangia cane” giustifica l’ essere altamente stressati e vigili per farvi fronte. Ma dallo stress provengono alcuni cambiamenti fondamentali nel comportamento, provocando risultati piuttosto scarsi circa benessere, dalla salute alla speranza di vita e di felicità. “

Tutto questo però non è naturale: i bambini sono per natura altruisti,  e sono più felici nel dare che nel ricevere.

Ecco quindi due piccoli grandi suggerimenti dell’autore, utili a  non innescare una spirale che trasforma un bambino in un mostro di egoismo:

1. fare una buona azione al giorno: rende meno depressi e più felici

2. rendersi utile anche senza ricompensa: il motivo dell’azione non è il premio.

Insomma, vi consigliamo vivamente di soffermarvi su queste riflessioni. In una società così “nervosa”  appare sempre più evidente e stridente il disperato bisogno di ripensare le nostre tendenze materialistiche.

E voi unimamme diteci: questi studi riflettono la vostra esperienza? Sentite anche voi la necessità di una grande inversione di rotta?

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta