Sonno dei bambini: l'”assurdo” sfogo di una mamma esausta

Come tante neo-mamme, Ava Neyer si è informata in tutti i modi per riuscire a far “dormire” i suoi due figli, ma invano. In piu’ tutti i consigli che trovava offrivano soluzioni spesso contraddittorie fra loro.

bimbo dormeCare unimamme, oggi vogliamo parlarvi di una mamma Ava Neyer che, spinta dalla necessità perchè esausta, ha letto tutto ciò che era disponibile sul sonno dei bambini e sul loro sviluppo, ma niente sembrava funzionare per i suoi 2 gemelli. Ogni libro conteneva infatti diversi suggerimenti, e il piu’ delle volte in contraddizione tra loro. Disperata ha poi scritto ad un gruppo di mamme su Facebook il seguente “sfogo“, riportato poi da un’amica su Reddit ed è subito diventato virale.

Sonno dei bambini: una mamma dice la sua

Sono andata su Amazon e ho comprato tutti i migliori libri sul sonno e lo sviluppo dei bambini. Li ho letti tutti, così come diversi blog e siti sul sonno. Ho raccolto tantissimi consigli.

Non dovresti insegnare a dormire a tuo figlio mai, prima dei 6 mesi, oppure prima dei 4 mesi, ma se si aspetta troppo, il bambino non sarà mai in grado di dormire senza di te. I bambini con età da college non hanno bisogno di essere allattati, cullati, aiutati a dormire, quindi non preoccupatevi di eventuali cattive abitudini. Allattare, cullare, cantare, fasciare, ecc per farli dormire sono tutte cattive abitudini e devono essere interrotte immediatamente.

Il rumore bianco li aiuterà a addormentarsi. Il rumore bianco, il suono dei battiti del cuore, etc, non funzionano. I sonnellini dovrebbero esser fatti solo nel letto, mai su un dondolo, seggiolino auto, passeggino, nelle fasce. Lasciarli dormire nel seggiolino o nel passeggino potrebbe danneggiare i loro crani. Se il vostro bambino ha difficoltà ad addormentarsi nel letto, mettetelo su un dondolo, sul seggiolino auto, sul passeggino, o nelle fasce.

Mettete il bambino nella culla, in lettino in camera vostra, nel vostro letto. Il Cosleeping è il modo migliore per ottenere il sonno, con la differenza che può uccidere il tuo bambino, così non fatelo mai e poi mai. Se il vostro bambino non muore, è necessario condividere il letto fino all’università.

Utilizzare le stesse indicazioni che seguite la notte: spegnete le luci, mantenete la casa tranquilla e silenziosa. Differenziare i pisolini dal sonno notturno lasciando le luci accese e facendo una quantità regolare di rumore. Tenete la camera calda, ma non troppo calda. Fasciate il bambino stretto, ma non troppo stretto. Mettetelo a dormire sulla schiena, ma non lasciare che stia sulla schiena troppo a lungo o avrà un ritardo nello sviluppo. Date loro un ciuccio per ridurre il rischio di SIDS. Fate attenzione ai ciucci perché possono causare problemi con l’alimentazione e impediare ai vostri bambini di dormire sonni tranquilli. Se i vostri bambini dormono troppo profondamente, moriranno di SIDS (Sindrome della morte improvvisa del mattante).

Non lasciate che i vostri bambini dormano troppo a lungo, tranne quando hanno fatto troppi sonnellini, in questo caso si dovrebbero svegliare. Mai svegliare un bambino addormentato. Qualsiasi problema con un bambino può essere risolto mettendoli a letto prima, anche se si svegliano troppo presto. Se il vostro bambino si sveglia troppo presto, mettetelo a letto più tardi o evitategli un pisolino. Non permettete pisolini dopo le 5 del pomeriggio. Sonno genera il sonno, quindi cercate di far dormire il vostro bambino il più possibile. Mettete il bambino a letto sveglio ma sonnolento. Non svegliare il bambino se si è addormentato durante l’allattamento.

Dovreste dare inizio una routine e tenere traccia di tutto. Non solo quando dormono e per quanto tempo, ma quanto tempo è durato il sonno, quanti pisolini hanno avuto al giorno, e quello che stavi facendo prima che dormissero. Avere un tempo impostato ogni giorno per l’ora in cui metterli a letto. Non guardare l’orologio. Mettetele su un programma. La pianificazione renderà impossibile la vita perché i piccoli non saranno mai in regola e tu ti ritroverai prigioniera della tua stessa casa.

CIO (Cry it out) ovvero lasciarli piangere farà loro credere che sono stati abbandonati e stanno per essere mangiati da un leone a breve. Essa provoca anche danni cerebrali. Non dormire a sufficienza causerà problemi comportamentali e mentali, quindi assicuratevi di metterli a dormire con ogni mezzo necessario, utilizzando anche il metodo che prevede di lasciarli piangere, che è la forma più efficace. Lasciarli piangere è crudele oltre ogni immaginazione ed è l’unica cosa che funziona davvero perché i genitori sono una distrazione. Il metodo Lady Shuffle (creare una routine) e il metodo Ferber (lasciarli piangere ma per poco tempo) sono una specie di CIO sotto mentite spoglie o anche il Pianto Controllato sono migliori del CIO. Tutti e tre questi metodi eviteranno che il bambino si leghi a voi in modo sano. Condividere il letto e metodi  più dolci di assestamento renderanno il tuo bambino troppo dipendente da te.

Rimpinzare per bene il piccolo prima di andare a letto aiuta a prevenire risvegli notturni. Quando i bambini si svegliano di notte, non è perché hanno fame. Se il bambino vuole poppare per dormire, premete sul mento del bambino per chiudergli la bocca. Non interrompete il bambino dal poppare durante il sonno perché non causa una cattiva abitudine. Fate attenzione alle poppate notturne. Se si risponde troppo velocemente con il cibo e il conforto, il vostro bambino vi sta manipolando. I bambini non possono manipolare. I bambini di età superiore ai sei mesi possono manipolare. Dormite quando il bambino dorme. Pulite quando il bambino pulisce. Non vi preoccupate. Lo stress provoca lo stress del bambino e un bambino stressato non dormirà.”

Unimamme, vi ritrovate in questo divertente post? Non vi sembra anche a voi di leggere un dialogo da “Teatro dell’Assurdo”? Vi siete trovate nella sua stessa situazione? E voi come ve la cavate con il sonno dei vostri bambini?

Dite la vostra se vi va.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta