Fare sport in gravidanza diminuisce il rischio di problemi di salute dei bimbi

Una ricerca ha stabilito che se la mamma, anche in età avanzata, fa sport in gravidanza, diminuisce il rischio di cardiomiopatia nel bimbo.

sport in gravidanza

Sempre più spesso la scienza scende in campo per sottolineare i benefici dello sport in gravidanza.

Quali sono i benefici dello sport in gravidanza?

E se un passato studio ha evidenziato i benefici per il cervello dei piccoli, ora una nuova ricerca ha puntato l’attenzione sulla prevenzione delle cardiomiopatie dei neonati.

La cardiomiopatia dei neonati è una condizione che ogni colpisce 9 bambini su 1000 nel Regno Unito e si verifica quando il cuore ha dei problemi e non riesce a pompare in modo regolare.

Nuovi studi hanno stabilito che questo disturbo non è causato dall’invecchiamento delle uova della mamma, ma dall’età della stessa e che questa condizione può essere alleviata con un po’ di esercizio regolare.

I ricercatori, come si legge sul Daily Mail,per formulare le loro teorie, sono partite dall’osservazione delle cavie: i topi, constatando che l’esercizio fisico volontario, cominciato a qualunque stadio della vita, riduceva il rischio di sviluppare questa condizione.

La cardiomiopatia congenita purtroppo è, ancora oggi, una delle principali cause di mortalità infantile.

Fino a questo momento però non si conosceva se la causa di questa malattia fosse legata:

  • all‘età della mamma o
  • l’invecchiamento delle uova

Nuove scoperte infatti suggeriscono che una donna ora può prendere provvedimenti al riguardo per evitare che il piccolo che porta in grembo sviluppi questo tipo di problema.

Ecco come si è svolto l’esperimento condotto dal professor Patrick Jay della Washington University:

  • l’analisi di topi geneticamente inclini a sviluppare alti tassi di malattie cardiache
  • gli scienziati hanno poi preso ovaie dalle mamme più anziane, trapiantandole a quelle più giovani
  • le ovaie delle mamme giovani sono poi state trapiantate in quelle vecchie
  • la prole è stata esaminata per stabilire se i tassi di malattie cardiache dipendessero dall’età delle mamme o dall’invecchiamento delle ovaie

I risultati hanno dimostrato che:

  • giovani topi con ovaie vecchie avevano prole con bassi difetti cardiaci
  • topi anziani con ovaie più giovani avevano difetti cardiaci simili a topi anziani con ovaie vecchie
  • il rischio di difetti cardiaci nei cuccioli delle mamme anziane è sceso dal 20% al 10% per le mamme che facevano movimento

Naturalmente questo studio è teso a migliorare il modo in cui si guarda alla cardiomiopatia congenita, in questo momento infatti la ricerca è concentrata sugli embrioni e sulle mutazioni genetiche.

Unimamme e voi cosa ne pensate di questi incredibili risultati?

Voi avete fatto sport in gravidanza?

Cosa facevate?
Dite la vostra se vi va.

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta