State pensando di fare un viaggio in aereo?

Viaggiare in aereo è possibile, sia in gravidanza, sia con prole al seguito, ma con l’impegno di garantire anche al proprio bambino l’assistenza a bordo necessaria. Regole e suggerimenti per l’imbarco ed il volo.

mamma papà e figlia su un aereo gonfiabile  sulla spiaggia

Cara mamma, durante la gravidanza è possibile viaggiare in aereo, in auto e soprattutto in nave.

L’Agenda di gravidanza, di cui abbiamo parlato in un precedente post, consiglia a chi, ad esempio, è solita viaggiare nei Paesi ove si prescrivono le vaccinazioni obbligatorie e specifiche, di recarsi presso i Centri di medicina dei Viaggi.

Roma c’è la Struttura di Diagnosi e Cura delle malattie del Viaggiatore-Vaccinazioni Internazionali, ASL Roma/E, sita in Via Plinio 31 tel 06/68354005.

Per chi ama viaggiare in aereo, ecco le cinque regole che consigliamo:

  1. uso delle calze elastiche compressive, soprattutto per chi deve affrontare lunghi viaggi aerei. A causa dell’immobilità, infatti, aumenta il rischio di una trombosi venosa;
  2. quando prenotiamo un biglietto aereo, occorre sempre conoscere le modalità di viaggio e le regole proprie della compagnia aerea, chiediamo quindi maggiori informazioni precise e dettagliate anche all’agenzia di viaggi che ci assiste;
  3. il limite per le gravidanze fisiologiche è di 36 settimane;
  4. il limite per le gravidanze gemellari è di 32 settimane;
  5. per tutte le gravidanze, alla scadenza della ventottesima settimana, la gestante dovrà esibire un certificato medico che accerti il buon andamento della gravidanza e la data presunta del parto.

E’ evidente che la scelta di viaggiare in aereo non pregiudica il buon andamento della gravidanza, e soprattutto anche per i nostri cuccioli ,l’assistenza del personale a bordo è sempre garantita.

E’ bene sapere che i bambini celiaci, ad esempio, hanno diritto ad un pasto a loro adeguato. La mamma, al momento della prenotazione, dovrà rendere nota la condizione del bambino alla compagnia aerea che garantirà il servizio richiesto.

Per i cuccioli diabetici, altrettanta precauzione dovranno avere i genitori, al fine di poter effettuare a bordo l’iniezione richiesta. Si ricorda infatti di avvertire la compagnia aerea per evitare spiacevoli discussioni al momento dell’imbarco, in virtù della normativa di sicurezza oggi vigente.

Come potete notare sarà sempre opportuno avvertire l’agenzia/compagnia aerea di eventuali situazioni per poter affrontare il viaggio nelle migliori condizioni……detto questo non ci resta che augurare BUONA VACANZA!

 

Firma: Carlotta Guglielman

Notizie Correlate

Commenta