Steve Jobs: “non c’è ragione per non seguire il vostro cuore”

Zen Pencils ci racconta la grandezza uno degli insegnamenti più profondi che Steve Jobs, guru dei nostri tempi, ha saputo donarci.

vignetta zen pencils su steve jobs

Steve Jobs, uno degli uomini icona del nostro secolo. L’inventore di una parte del mondo per come lo conosciamo, un visionario…

Quanto potremo dire di questo personaggio, scomparso in epoca recente lasciando, nel mondo la sua forte impronta.

Zen Pencils, in questa vignetta riesce a rendere omaggio alla storia di questo grande genio  in soli 8 pannelli.  Sintetizza il messaggio più profondo, l’incoraggiamento più emozionante che Jobs ha donato al mondo… con la sua solita forza di immagini (vedi anche: Franck Herbert, litania sulla paura; Kurt Vonnegurt, la vita dell’arte).

Un insegnamento che è stato cardine di tutta la vita di Jobs… e così ricostruita in sole 8 scene:

1. Il necrologio della morte di Steve Jobs, il 5 ottobre 2011 è sulle testate giornalistiche di tutto il mondo.

2. Dopo aver abbandonato il college, Jobs e Steve Wozniak hanno fondato la Apple. Senza tanti investimenti, hanno iniziato nel garage di Jobs. Nel 1976 rilasciano il loro primo prodotto: l’ Apple I.

3. Jobs era un perfezionista, un visionario che spesso veniva visto come prepotente dai suoi dipendenti. Quando fu messo da parte, nella stessa azienda che lui aveva fondato, come capo del principale progetto di Apple – ‘ Lisa’ –  non si arrende, forma una nuova squadra per produrre il Macintosh, uscito nel 1984. 

4. Viene licenziato nel 1985 come capo della divisione Macintosh dal consiglio di Apple , dopo lotte politiche tra lui e l’amministratore delegato è  costretto a lasciare l’azienda ha co-fondato .

5. Jobs trova la forza di iniziare da zero. Fonda la  NeXT Computer. Lancia i suoi nuovi computer presto noti per il loro sistema operativo davvero impressionante .

6. Nel 1986, Jobs acquista una società di computer grafica, e la chiama “Pixar” . Con John Lasseter come cervello creativo della società , la Pixar ha prodotto alcuni dei più grandi film mai realizzati in computer grafica come Toy Story, a Bug’s Life .

7. Nel 1996, Jobs torna in  Apple come CEO dopo aver riacquistato la sua azienda attraverso una fusione con NeXT . Il sistema operativo NeXT divenne la base per Mac OS X.

8. Dal 1998, con Jobs al timone Apple lancia la gamma di prodotti che ha rivoluzionato il mondo – dal modo di ascoltare e acquistare musica, a quello della creazione di nuove industrie – rivoluzionando la quotidianità di milioni di persone.

Chiudiamo il cerchio, e torniamo ora alla prima scena, ri-commentandola grazie ad un passo del discorso più famoso di Steve Jobs, tenuto nel 2005 ai neolaureati di Stanford:

Ricordarsi che dobbiamo morire è il modo migliore che io conosca per evitare di cadere nella trappola di chi pensa di avere qualcosa da perdere. Siete già nudi. Non c’è ragione per non seguire il vostro cuore. In qualche modo, essi sanno che cosa vogliamo realmente diventare. Tutto il resto è secondario

Ecco lo storico e celeberrimo discorso, da cui è tratta questa sapiente, bellissima vignetta.

Steve Jobs, 12 giugno 2005. 

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta