Qual è lo stile di vita migliore per la donna in attesa?

Le sane abitudini della donna incinta. Alcol e dieta, quanto possono osare le future mamme?

La gravidanza non è una malattia, ma è una condizione naturale per la donna, e quindi non occorre cambiare radicalmente le proprie abitudini di vita.

Donna incinta al computer in ufficio

Se non esistono particolari controindicazioni, si può infatti:

  • lavorare,
  • viaggiare,
  • praticare sport,
  • avere normali rapporti sessuali.

Ovviamente senza esagerare, nel rispetto della nuova condizione.

Sebbene la gravidanza non sia una malattia, è opportuno tutelare il feto iniziando e porre maggiore attenzione a quei piccoli particolari che quotidianamente vengono sottovalutati, ma che durante il periodo di gestazione si rivelano molto importanti. Alle  future mamme è quindi consigliato:

  • curare la propria igiene personale, soprattutto intima,
  • lavarsi accuratamente le mani,
  • evitare lo stretto contatto con la saliva di bimbi piccoli.

Inoltre, è buona norma evitare, o modificare, abitudini personali quali:

  • fumare,
  • bere alcolici e superalcolici
  • assumere alcuni farmaci.

Circa i danni del fumo, ormai sono noti,  ma soprattutto durante la gravidanza, occorre evitare anche gli ambienti frequentati dai fumatori.

È bene non assumere alcolici, poiché alcuni studi hanno evidenziato il rischio di effetti dannosi per il nascituro.

Si raccomanda di non fare uso di sostanze stupefacenti e di qualsiasi tipo di droga, incluse quelle così dette “leggere”.

Durante la gravidanza, vi sono farmaci che possono essere assunti sotto il controllo e su prescrizione del proprio medico, ma alcuni di essi sono assolutamente controindicati. È bene dunque non lasciarsi consigliare dalle persone inesperte, e non fare mai scelte avventate, senza la consulenza del proprio medico.

E’ consigliato infine di prestare attenzione alla propria alimentazioneevitando, soprattutto in caso di nausee, cibi pesanti da digerire come il fritto, le cucine elaborate, salse e spezie, che potrebbero accentuare quel disgusto noioso che spesso accompagna i primi mesi della gravidanza, e predisporre ad un aumento di peso non salutare.

Firma: Carlotta Guglielman

Notizie Correlate

Commenta