Un barbiere “astuto” ha trovato il modo di far leggere i bambini (FOTO)

Un’idea davvero geniale che avvicina i bimbi alla lettura e rende i genitori più felici. Sarebbe carino importarla anche da noi.

o-foto1-570

Sappiamo tutti quanto sia importante leggere per diventare colti e preparati ad affrontare qualsiasi argomento, la lettura è il cibo per la mente e così come noi la pensa anche una maestra che ha individuato un metodo utilissimo per avvicinare i suoi alunni alla lettura. Fin qui tutto normale.

Quello che ci lascia positivamente sorpresi è che ad avvicinare alla lettura i cuoi clienti sia un barbiere. Ecco la sua meravigliosa storia.

Barbiere fa lo sconto ai bambini che durante il taglio leggono ad alta voce

Ryan Griffin è un barbiere del Michigan che in questi giorni sta spopolando sul Web per la sua particolare iniziativa: fa lo sconto ai bimbi che durante il taglio leggono un libro ad alta voce. Un modo come un altro per far comprendere l’importanza della lettura.

o-foto2-570

Nella sua bottega “The Fuller Cut”, l’intraprendente barbiere Ryan ha allestito una libreria con circa 100 libri dedicati ai più piccoli, tutti i libri hanno un unico filo conduttore: hanno come protagonisti dei personaggi afroamericani positivi, ovvero astronauti, atleti, scrittori o comunque personaggi che hanno lasciato un’impronta positiva.

Ai suoi clienti che, durante il taglio, leggono ad alta voce qualche pagina di un libro a loro scelta applica uno sconto di 2 dollari, dollari che, spesso e volentieri, i genitori danno proprio ai figli.

o-foto3-570

Il giovane barbiere, in un’intervista rilasciata ad Huffington Post, ha dichiarato: “I genitori lo adorano e i bambini… be’ a loro piace riavere indietro due dollari. Tra l’altro riceviamo anche tanti complimenti dagli insegnanti”.

Griffin, che svolge l’attività di barbiere da vent’anni, ha poi aggiunto che l’idea non è stata sua e che, invece, ha seguito un’idea già attuata da altri suoi colleghi in altre città come Dubuque in Iowa, Houston in Texas e Columbus in Ohio.

o-foto6-570

Dopo aver letto da qualche parte di questa iniziativa istruttiva il barbiere, papà di tre figli, ha voluto farla sua e ha iniziato a portare nel suo negozio vecchi libri che aveva in casa e a pubblicizzare la sua “campagna sconti”, inutile dire il largo consenso ottenuto e i nuovi clienti acquisiti.

 

o-foto-570

Griffin conclude la sua intervista dicendo: «È iniziato tutto così. Niente di esagerato. Volevo solo essere responsabile. Spero che, leggendo l’articolo, altre persone parleranno di questo programma ai loro barbieri e nei saloni di bellezza. Un bambino molto piccolo – che non sa davvero come leggere o cosa succede in giro – che vede un bambino più grande seduto in poltrona con un libro, è sollecitato a prenderne uno anche lui. Ecco quello che conta davvero».

Se un bimbo, come è normale che sia, non riesce a finire un libro durante il taglio, la volta successiva viene spronato dallo stesso Griffin a riprendere da dove si era interrotto poiché come egli stesso afferma «Incoraggiandoli a leggere lo stesso libro, è facile constatare i miglioramenti nella loro capacità di comprensione».

o-foto4-570

Il barbiere, che si augura un giorno qualcuno lo ringrazi per averlo avvinato alla lettura, alla fine della sua intervista dice: “Alcuni bambini a scuola hanno paura di leggere ad alta voce, questo programma li aiuta ad acquisire sicurezza” e conclude aggiungendo “Quando un bambino pensa che leggere sia bello… è un dono”. Come dargli torto!

E voi unimamme perché non raccontate di questo barbiere al vostro e lo spronate a fare la stessa cosa? Io lo farò senza alcun’ombra di dubbio.

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta