Quali sono le principali tappe di sviluppo per un bambino di 5 anni? Ogni bambino cresce a un proprio ritmo ma per i genitori è importante sapere se, a un certo punto, il figlio non possiede le abilità e i traguardi che tutti i coetanei hanno raggiunto e che potrebbero nascondere un eventuale problema. I piccini, a questa età, vedono tutto in relazione a loro stessi, sono curiosi e vogliono esplorare il mondo circostante.  Spesso non si accorgono delle conseguenze delle loro azioni e questo potrebbe metterli in pericolo. Noi di Universomamma siamo qui per aiutarvi.

Bambini di 5 anni: i vari stadi dello sviluppo

Sviluppo fisico, crescita – il bimbo continua a perdere grasso infantile e ad aumentare in muscolatura. Non cercate però di paragonare la crescita di vostro figlio con quella degli altri, se il piccolo mantiene il suo tasso di crescita non c’è nulla di cui preoccuparsi.Il cranio del bambino si allungherà e la mascella si farà più pronunciata. L’arcata superiore della mascella farà spazio ai denti permanenti, come risultato il volto si allargherà e i suoi lineamenti si faranno più distinti.

  • aumenterà di circa 2 kg., mentre in altezza crescerà di circa 6 cm

Sviluppo motorio – ormai il bambino ha un ottimo coordinamento ed equilibrio, il suo tono muscolare si è irrobustito a tal punto da sfidare i suoi limiti e a volte dovrete dirgli di aspettarvi e di darvi la mano quando attraversate.

  • stanno in equilibri su un piede solo per 10 secondi o di più
  • saltano e saltellano
  • fanno capriole
  • usano bene forchetta e cucchiaio, qualche volta anche il coltello
  • usano la toilette da soli
  • oscillano e scalano

Alcuni bambini hanno problemi con i movimenti che prevedono l’uso di molti muscoli come giocare con una pallina e movimenti minori come il semplice colorare. Il problema, in questo caso, è la coordinazione. Le possibile cause sono:

  • problemi di vista
  • mancanza di controllo dei muscoli, atassia
  • malattie muscolari
  • paralisi cerebrale

Per il ritardo motorio potrebbero aiutare:

  • terapia fisica e di gruppo
  • terapia occupazionale per migliorare piccoli movimenti e problemi di coordinazione
  • trattamenti medici volti alle malattie muscolari

Sviluppo abilità manuale – le abilità manuali sono migliorate, si lava i denti da solo e potrebbe persino essere capace di allacciarsi le scarpe da solo. Usa le mani con cura quando disegna, mentre le fisionomie che realizza sono sempre più accurate.

  • scrive e disegna
  • traccia e copia disegni geometrici come stelle e diamanti
  • disegna con un pennello o con le dita
  • impasta l’argilla
  • taglia con le forbici
  • crea strutture complesse con molti blocchi

Sviluppo del linguaggio – ricordatevi di continuare a leggere per il vostro bambino, questo lo aiuterà ad arricchire in modo considerevole il suo linguaggio.

  • parlano chiaramente
  • raccontano una storia semplice usando frasi complete
  • usano il tempo futuro, il passato e sanno usare il plurale
  • sanno dire il loro nome e indirizzo
  • capiscono i comandi con prepoposizioni
  • pongono domande come: “chi” e “perché”
  • parlano di quello che hanno fatto di giorno

I problemi di ritardo nel linguaggio sono quelli più comuni a questa età. Le cause possono essere:

  • problemi con la lingua e il palato
  • problemi di udito
  • disabilità di apprendimento
  • disordine nello sviluppo

Se pensate che vostro figlio possa avere un problema simile parlatene subito con il medico. Lui vi prescriverà una visita per testare l’udito e anche una visita con uno specialista. Se il piccolo ha davvero un ritardo nel linguaggio un terapista può aiutare su come pronunciare le parole e i suoni.  Anche voi però potete aiutare il vostro bambino:

  • parlate continuamente ai bimbi, indicate gli oggetti e dategli un nome ovunque vi troviate
  • leggete spesso ai vostri piccoli

Sviluppo  cognitivo – i bambini trascorreranno gran parte del tempo ponendovi tante domande diverse, come per esempio, “perché devo fare questa cosa” e farà molta attenzione alle domande finché queste rimangono semplici e comprensibili da lui. “Perché ti fa bene” o “Così non ti farai male” sono risposte che lui può comprendere. A cinque anni potrebbe conoscere alcuni giorni e sapere che i giorni si misurano in ore e minuti. Potrebbe saper contare fino a un certo fino a un certo numero e recitare parte dell’alfabeto, capire alcune misure come grande e piccolo e, infine, riconoscere alcune forme geometriche.

  • contano fino a 10 o anche di più
  • disegnano una persona con almeno 6 parti del corpo
  • scrivono alcune lettere e numeri
  • copia triangoli e altre forme geometriche
  • conosce cose che si usano tutti i giorni come i soldi e il cibo
  • comprende meglio il concetto di tempo e di alcune azioni abituali come la colazione, il pranzo, ecc…
  • è molto attento
  • riescono a concentrarsi per più di 5 minuti

Ci sono diversi motivi per cui un bambini può avere un ritardo cognitivo, ovvero difetti genetici, problemi fisici, fattori ambientali, nascita prematura. Se il vostro dottore concorda sulla presenza di un problema cognitivo vi consiglierà uno specialista da contattare. Lui potrebbe aiutare vostro figlio:

  • con la terapia del gioco o terapia occupazionale
  • educazione speciale
  • eventuali medicine per i problemi comportamentali

Sviluppo sociale – gli amici diventano molto importanti per lui e, naturalmente, influenzano alcuni dei suoi comportamenti, quindi non inquietatevi se scoprirete che la vostra relazione con lui sta cambia. Se dovete punirlo fategli capire per cosa esattamente viene punito, quello che ha sbagliato. Se sbaglia qualcosa senza intenzione consolatelo e fategli capire che non l’ha fatto apposta. Dategli dei compiti che può portare realisticamente a termine e che lo possono far sentire orgoglioso.

  • vuole giocare con gli amici
  • vuole essere come i suoi amici
  • è più incline a seguire le regole
  • gli piace danzare e cantare
  • mostra preoccupazione ed empatia per gli altri
  • sa dire cosa è vero e cosa no
  • mostra più indipendenza
  • qualche volta è intrattabile altre volte coopera

Consigli per i genitori di bambini di 5 anni

Il vostro piccolo guadagna fiducia in se stesso e vuole esplorare il mondo. Ecco come potete aiutarlo:

  • stabilite regole e limiti: per aiutare il piccolo a capire cosa è pericoloso
  • insegnategli alcune regole di base sulla sicurezza e precauzioni: sia dentro che fuori casa, insegnategli a usare il seggiolino e fategli capire che il forno brucia.
  • praticate abitudini sane: dategli il buon esempio lavandovi le mani
  • mettete misure di sicurezza in casa: tenete prodotti velenosi fuori dalla portata dei bimbi, coprite le prese elettriche.

Commenta

Notizie Correlate