Eta’ della scuola (da 6 a 11 anni)



I bambini dai 6 ai 10 anni i piccoli diventano più indipendenti e fisicamente attivi rispetto agli anni prima della scuola. Vi accorgerete che i vostri piccoli diventeranno più indipendenti, saranno più coinvolti dai loro amici e si svilupperanno in tutte le principali aree di interesse, imparando a elaborare i loro pensieri in modo decisamente più complessa.

Bambini dai 6 ai 10 anni: i vari stadi dello sviluppo

Progressi vengono registrati nelle aree principali e, di anno in anno, si faranno sempre più significativi. 

Noi di Universomamma siamo qui per aiutarvi a scoprire i progressi dei vostri piccoli.

Bambini di 6 anni: i vari stadi dello sviluppo

Sviluppo fisico, crescita – la forza e la coordinazione dei muscoli migliorano molto. Tanti bambini imparano a tirare, a calciare una palla, a manovrare una palla da basket. Alcuni cominciano ad avere una predilezione per alcune attività rispetto alle altre, come alcuni sport. Perderanno i denti da latte e quindi avranno le classiche finestrelle nella bocca. Vedono ormai come un adulto.

  • guadagnano circa 2-3 chili ogni anno e crescono di circa 6 cm
  • sviluppano i primi molari

Da ricordare:

  • assicuratevi che il bambino abbia 1 ora di moto al giorno
  • limitate il tempo trascorso davanti a uno schermo a 1-2 ore al giorno
  • fornitegli un’alimentazione sana, incoraggiateli a fare attività fisica

Durante questi anni sono tanti i progressi e i traguardi:

  • afferrano una palla nelle mani senza abbracciarla contro il torso
  • imparano ad andare in bicicletta
  • distinguono la destra dalla sinistra
  • riescono a vestirsi da soli e ad allacciarsi le scarpe

Sviluppo cognitivo e del linguaggio – i bimbi a partire dai 6 anni sono in grado di articolare i suoni in modo accurato anche se possono avere difficoltà con alcune lettere specifiche. A volte sembra che non vogliano mai smettere di parlare.

  • la media del vocabolario a 6 anni dovrebbe essere di circa 5 mila parole
  • sanno dire il loro nome cognome, compleanno, quanti anni hanno e dove abitano
  • esprimono frasi grammaticalmente corrette
  • riconoscono le parole che non conoscono e chiedono cosa significano
  • gli piace cantare e fare giochi 
  • leggono e scrivono senza aiuto
  • i loro disegni sono più accurati
  • hanno un’idea dei numeri
  • a 6 anni contano fino a 100
  • capiscono meglio la relazione di causa ed effetto
  • cominciano ad afferrare il concetto del tempo
  • sviluppano una modalità di pensiero più logica e matura. I piccoli cominciano a considerare tutte le parti di un problema per giungere a una soluzione, ma faranno ancora fatica a capire come le cose siano connesse.
  • imparano a descrivere meglio le loro esperienze
  • si concentrano un po’ meno su se stessi e un po’ di più sugli altri

Sviluppo emotivo e sociale – la famiglia riveste sempre il primo posto ma le amicizie diventano sempre più significative. Quando i bambini iniziano ad andare a scuola si lasciano alle spalle la sicurezza della loro casa, del loro nucleo famigliare. Imparano a giocare a scuola con i compagni e, fuori da questa istituzione, con gli amici. Acquisiscono quindi alcune importanti abilità sociali come quella di imparare a socializzare con persone che potrebbero rimanere accanto per il resto della loro vita.Essere capaci di interagire con i bimbi della propria età è una parte molto importante dello sviluppo. Al vostro bimbo piacerà ancora giocare da solo ma sarà sempre più abile di stringere amicizie, condividere, aiutare durante il gioco.

  • continuerà ad avere paura di cose irrazionali come i mostri, rapitori e grandi animali
  • giocherà in modo da ricorrere alla fantasia e all’immaginazione
  • si occuperà dei bimbi più piccoli
  • giocherà spesso con amici del suo stesso sesso
  • comincierà a capire i sentimenti degli altri con l’incoraggiamento dei genitori e degli educatori
  • svilupperà il senso dell’umorismo

Aumentando le abilità fisiche e il senso di indipendenza il piccolo si sentirà più incline a correre rischi, cercate di stare allerta e di supervisionare il piccolo in situazioni potenzialmente pericolose come, per esempio, quando scala. Non dategli troppe regole, sceglietene poche e attenetevi a quelle. Incoraggiatelo a comportarsi bene, lodandolo quando lo fa. A partire da questa età potete chiedergli di fare qualche lavoretto in casa come aiutarvi ad apparecchiare o sparecchiare.

L’autostima e il senso di appartenenza dei bimbi possono cambiare rapidamente a secondo di ciò che muta intorno a loro.

  • mostrano maggiore indipendenza da genitori e famiglia
  • cominciano a pensare al futuro
  • comprendono molte cose sul loro posto nel mondo
  • fanno più attenzione alle amicizie e al lavoro di squadra
  • vogliono essere apprezzati dagli amici

Consigli per i genitori

  • mostrate sempre affetto per i vostri bambini, riconoscete le loro conquiste
  • aiutate i vostri bimbi a sviluppare un senso di responsabilità
  • aiutate i bambini con la scuola, gli amici e a guardare al futuro
  • parlate con i bambini sul rispetto reciproco. Incoraggiateli ad aiutare gli altri
  • aiutate i bambini a raggiungere i propri traguardi
  • fissate delle regole e fatele rispettare (per esempio su quanto a lungo possono guardare la tv, ecc…)
  • organizzate attività da fare in famiglia: gite, letture, ecc…
  • premiate i bambini se si comportano bene, concentratevi di più sulle cose che è in grado di fare il vostro piccolo piuttosto che su quelle che non può cambiare
  • incoraggiate il bimbo ad andare a scuola, a fare giochi di squadra

Eta’ della scuola (da 6 a 11 anni)

Commenta

Notizie Correlate