Toxoplasmosi: come si trasmette e perché è così pericolosa in gravidanza

Il parassita di questa malattia si annida, in primis, nelle feci del gatto. Vediamo come affrontare una gravidanza quando in casa a farci compagnia c’è questo bellissimo e affetuosissimo mammifero.

toxoplasmosiLa toxoplasmosi è una malattia che può essere trasmessa all’uomo attraverso il contatto con animali (gatti) o con cibo infetto (carne suina e ovina cruda), e può causare problemi al feto, tra cui

  • aborti
  • i ritardi mentali .

Toxoplasmosi: cos’è  e come prevenirla

Il vettore principale di questa malattia sono le feci del gatto e il contagio può avvenire in qualsiasi momento, per esempio giocando semplicemente con il proprio micio o anche solo pulendo la sua lettiera. Per fortuna, però, tutti gli animali tenuti in casa devono seguire una profilassi ben precisa, proprio per evitare qualsiasi tipo di malattia o infezione, e grazie a questo, il fattore di rischio di contagio si è ridimensionato di molto, cosicché i gatti, ad oggi, non sono considerati i principali responsabili di un’eventuale trasmissione.

Ma cosa succede se a una donna incinta viene trasmessa la toxoplasmosi? Se questo succede nel primo trimestre si rischia un aborto spontaneo, se invece si verifica oltre questo periodo potrebbe causare un ritardo mentale nel feto.

Abbiamo detto che tutto è causato dalle feci del gatto, ma che c’entrano allora le verdure? Presto detto. I gatti potrebbero fare i loro bisogni nei pressi di ortaggi destinati poi sul mercato. Ecco perché nella dieta di una donna incinta si richiede il massimo dell’igiene ed è sconsigliato mangiare qualsiasi cibo non cotto, come affettati e insalate. Già, perché il parassita della toxoplasmosi viene eliminato dalla cottura dei cibi.

Se il soggetto che contrae la toxoplasmosi ha delle ottime difese immunitarie resterà protetto per tutta la sua vita, poiché il suo organismo produce anticorpi per combattere la malattia. Nel caso in cui la toxoplasmosi si contragga durante la gravidanza è possibile impedire la trasmissione dell’infezione al feto, attraverso una cura antibiotica. Il farmaco più utilizzato in questa circostanza è la spiramicina.

Di particolare interesse sono gli studi fatti in Francia e in Olanda dove hanno evidenziato che la toxoplasmosi è la terza causa di morte in Francia, tra le malattie a trasmissione alimentare, preceduta solo da Salmonella e Listeria.

E pensare che in Italia non è molto considerata come malattia pericolosa per donna gestante e feto!

Unimamme, voi conoscete qualche mamma che l’ha avuta in gravidanza?

Noi vi lasciamo con alcune indicazioni sui cibi da mangiare in gravidanza.

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta