Troppi giocattoli? 3 idee “geniali” per riorganizzarli

Troppi giocattoli provocano disordine e ansie nei genitori e sovrastimolano i bambini. Ecco alcuni consigli per ovviare a questo problema.

giocattoli in ordineAiutoooo!!! Ancora giocattoli!?! Quante volte ci siamo ritrovate a pronunciare queste parole? Troppe. Poi nel periodo fra Natale e la Befana si raggiunge veramente il massimo sfiorando il delirio. Per non parlare del compleanno. In ogni angolo di casa c’è qualche giocattolo dimenticato dai nostri bimbi.

Ecco la storia di Lauren Hufnagl, una mamma californiana che ha voluto condividere le sue idee su come riorganizzare il disordine causato dai troppi giocattoli.

Secondo una recente stima americana in media ogni bambino riceve 70 giocattoli all’anno, che equivale a un nuovo giocattolo ogni cinque giorni. Secondo il dottor Arnold, docente presso la UCLA (Università della California a Los Angeles), negli Stati Uniti si vende circa il 40% dei giocattoli venduti in tutto il mondo.

Come riorganizzare i giocattoli

Molti sono gli psicologi preoccupati per l’effetto procurato dai troppi giocattoli sui ragazzi. Secondo un articolo pubblicato su The Guardian troppi giocattoli possono limitare lo sviluppo e possono danneggiare i bambini, poiché Il cervello dei bambini viene sovra-stimolato e non può concentrarsi su una cosa abbastanza a lungo”.

Ma allora perché continuiamo a comprare tante cose per i nostri figli se sono controproducenti?

Secondo un antropologo le motivazioni principali possono essere così riassunte:

  • molti genitori cercano di compensare il poco tempo trascorso con i figli ricoprendoli di giocattoli,
  • le offerte di vendita convenienti alle quali risulta difficile rinunciare,
  • o, forse, dipende dai componenti della famiglia, più componenti corrispondono a più regali.

Ma torniamo a Lauren e al suo metodo risolutivo.

Firma: Francesca Nicoletti

1 di 4

Notizie Correlate

Commenta