Neonati con ipoglicemia non più separati dalle mamme: uno studio

Un nuovo studio può aiutare i neonati con ipoglicemia diminuendo il numero dei piccoli ammessi nell’unità di rianimazione neonatale.

ipoglicemia nei neonati

Nel mondo stanno aumentando i neonati che soffrono di ipoglicemia o hanno un livello di zucchero basso. Ecco perché bisognerebbe considerare seriamente i risultati di un recente studio.

Ipoglicemia nei neonati: un rimedio

Una nuova ricerca ha dimostrato che una dose di gel al destrosio applicata nella guancia del bimbo, insieme a un regolare nutrimento, può aumentare lo zucchero nel sangue permettendo al piccolo di rimanere con la mamma.

In questo modo si evita che mamma e piccino vengano separati per ore, alla nascita, interferendo con il legame e l’allattamento al seno.

Satyan Lakshminrusimha, professore specializzato in pediatria presso la Jacobs School of Medicine and Biomedical Sciences nell’Università di Buffalo, sottolinea che il parto è un avvenimento già abbastanza stressante per una mamma, soprattutto se si tratta di una neomamma, a ciò si aggiunge l’impossibilità di allattare a causa del glucosio basso e la necessità del bimbo di una terapia intravenosa.

Il gel al destrosio è stato aggiunto al protocollo esistente per l’ipoglicemia in 2 ospedali.

I ricercatori vogliono valutare l’efficacia e la sicurezza del gel al destrosio per diminuire la necessità della terapia intravenosa nei bimbi nati a termine o vicino ad esso (35 settimane) e come la terapia può influenzare lo schema dei pasti per i piccoli, prima di essere dimessi.

I risultati, pubblicati su Karger Biomedicine Hub, hanno dimostrato che il gel al destrosio aiuta a diminuire le ammissioni dei bimbi nell’unità di rianimazione pediatrica dal 42% al 26%.

Nel 74% dei bimbi il gel al destrosio indirizza con successo i bassi zuccheri nel sangue, contro il 58% dei bimbi che hanno ricevuto solo pasti regolari, prima del nuovo protocollo.

“Il gel al destrosio viene usato spesso negli adulti col diabete mentre nei bambini il protocollo raccomanda solo i pasti. C’è zucchero nel latte, ma 100 millilitri di formula contengono 7 grammi di zucchero, mentre 100 millilitri di gel hanno 40 gr. di zucchero”.

Oltre a ridurre il numero di bimbi separati dalle mamme nei reparti di terapia intensiva, si può migliorare il livello di allattamento al seno alle dimissioni e diminuire i costi per le cure.

Unimamme, cosa ne pensate di questa ricerca? I vostri figli hanno avuto questi problemi?

Vi lasciamo con i segnali di diabete nei bambini.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta