“Proteggete i vostri figli”: papà mostra le foto del figlio dopo un incidente

Un papà vuole sensibilizzare sulla necessità di indossa una casco quando si esce in biciletta.

Indossare le protezioni appropriate quando si pratica qualsiasi tipo di sport può fare davvero la differenza, come nella storia che vi stiamo per raccontare.

Papà condivide la storia del figlio per salvare altri ragazzi

Un ragazzino di 12 anni, Jude Percival è finito in terapia intensiva per aver picchiato la testa dopo un incidente in bici.

Il giovane ha sofferto di sanguinamento al cervello dopo una brutta caduta causata, a quanto pare, da un amico che gli ha tagliato la strada.

Il ragazzo è svenuto e aveva gli occhi all’indietro, quindi un suo amico, spaventato, ha chiamato la propria mamma che si trovava con i genitori di Jude in quel momento.

Dan, il papà, è corso subito dal figlio, che giaceva a terra esanime.

Mio figlio era a faccia in giù e quando l’ho sollevato il suo volto era privo di vita. Ho pensato che fosse morto. I ragazzi che erano con lui stavano gridando ed erano in shock”.

Successivamente Jude ha gridato, poi ha iniziato a pronunciare parole senza senso e infine è andato in shock. “Il suo corpo stava tremando e perdeva e riprendeva conoscenza.”

Infine un amico di Jude ha chiamato un’ambulanza.

“I paramedici hanno fatto ciò che potevano”.

Jude non aveva voluto mettersi il caschetto perché non lo riteneva abbastanza “figo”.

Ora che le sua condizioni sembra siano in fase di miglioramento suo papà vuole aumentare la consapevolezza sull’importanza di indossare il casco quando si va in bicicletta, a dispetto della propria età.

Dale Percival, il padre di Jude, è convinto di aver deluso suo figlio come genitore non obbligandolo a mettersi il casco.

Proprio come un tipico 12enne mio figlio era uscito con la bici l’altra sera giocando con i suoi amici in giro quando ha avuto un orribile incidente cadendo dalla sua bici, non da una moto, ma solo da una bici a pedali.

E’ così fortunato ad essere vivo e senza danni al cervello, questo piccolo lottatore ha combattuto per la sua vita l’altra notte e ha spaventato da morire me, sua madre, la sua famiglia e i suoi amici.

Pensate che non succederà ai vostri bambini ma credetemi indossare un casco può non essere fico ma è meglio che guardare queste foto. E’ la migliore cosa che puoi fare per tuo figlio o figlia così da non dover vedere i tuoi ragazzi lottare per la loro vita!!!!

Dovrebbe essere obbligatorio indossare un casco e non vorrei mai che nessun genitore viva ciò che abbiamo vissuto noi nelle ultime 24 ore. Il neurologo ha detto che non sarà così fortunato di nuovo.”

Il padre di Jude descrive così i terribili momenti dell’incidente: “vedere che a mio figlio tagliavano i vestiti e che aveva tubi e la flebo è stata la cosa più spaventosa che abbia mai visto”.

“Il neurologo ci ha detto che Jude è stato davvero molto fortunato a non riportare gravi danni al cervello o addirittura perdere la vita”.

Come potrete intuire il padre di Jude si addebita gran parte della colpa: “avrei dovuto proteggere mio figlio come ho sempre fatto e assicurarmi che indossasse il casco per andare in bici. Così come non l’avrei mai lasciato fare box senza un paradenti e un elmetto non avrei dovuto lasciarlo uscire senza casco”.

Come genitori è nostro compito proteggere i nostri figli” .

Dan ha anche promosso una campagna su Twitter con l’hashtag: #NoHelmetNoRide (niente casco, niente corsa).

“I caschetti non devono sembrare belli, devono salvare le vite. Non voglio che altri genitori affrontino ciò che abbiamo affrontato io e mia moglie sabato.”

Il post di Dale, in cui ha spiegato l’incidente, ha ricevuto 3.9 mila Like e quasi 5 mila condivisioni.

Unimamme, voi fate mettere il casco ai vostri bambini?

Vi lasciamo con un approfondimento sulla sicurezza stradale.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta