Un papà disperato chiede aiuto con i suoi gemelli identici perché uno è malato

Un padre disperato propone un modo per distinguere i suoi due bambini.

gemelli identiciUnimamme, forse ricorderete il caso delle gemelline così identiche do dover essere distinte grazie a un abile trucco.

Il papà dei piccoli Aaron e Adam ha un problema simile ma molto più spinoso.

Gemelli identici: un padre chiede aiuto perché uno dei due è malato

I piccini sono perfettamente identici e persino lui e sua moglie faticano a distinguerli. I due “disperati” genitori hanno già provato di tutto: a pitturare loro le unghie, a vestirli in modo diverso a fargli indossare braccialetti, ecc…” .

Aaron infatti ha problemi di salute e necessita di medicine diverse volte nel corso della giornata.

Purtroppo anche fare un segno col pennarello indelebile sul braccio di Aaron non funziona perché qualche tempo fa i due piccini erano a casa della nonna e la donna, non riconoscendoli dopo avergli fatto il bagno, ha somministrato le medicine di Aaron ad Adam.

Adam ha avuto problemi e Aaron è rimasto in ospedale per una settimana.

Così ora l’uomo è alla ricerca di una soluzione permanente per tutelare i suoi bambini e impedire che una situazione simile si ripeta.

Il padre dei bimbi ha chiesto suggerimenti su Reddit proponendo di mettere un orecchino al figlio oppure di fargli un piccolo tatuaggio su un braccio.

“Ho bisogno di qualcosa di permanente, settimana scorsa avrei potuto perdere uno dei miei figli e sono disperato” ha dichiarato al Mirror “credetemi, abbiamo provato qualsiasi cosa prima”.

Alcuni utenti di Reddit hanno risposto con dimostrazioni di simpatia nei confronti di questo papà.

penso che l’orecchino sia una grande idea, a basso rischio. Spesso si bucano le orecchie ai bambini quando sono piccoli senza effetti negativi”.

“Sembra una situazione stressante. Buona fortuna per il futuro”.

Qualcun altro invece gli ha suggerito che l’orecchino potrebbe condurre a un giudizio ingiustificato, e consigliano un piccolo puntino tatuato sotto i piedi.

Il padre, che considera anche la possibilità di un tatuaggio è preoccupato per l’eventuale reazione del pediatra.

Unimamme e voi cosa fareste?

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta