“Un passeggino non deve costare più di un’automobile”, parola di mamma

Una mamma racconta la sua odissea con lo snobbismo da passeggino

 

Unimamme, per accogliere un figlio serve soprattutto l’amore della mamma e del papà, ma alcuni genitori non sono d’accordo.

Il passeggino: vale un mutuo?

“Quando ero incinta non mi importava quale passeggino avremmo preso. Uno con le ruote e che funzionasse era tutto ciò a cui pensavo.

Ryan mi assicurava che sarebbe stato lui a spingerlo, comunque…

(ero allo stadio: voglio questo bambino fuori e lontano da me, lo ammetto).

Quindi è diventato il suo lavoro scegliere il passeggino migliore e pensavo l’avrebbe fatto bene.

Alla fine è uscito che l’invidia da passeggino è una cosa importante, perché ovunque andassimo Ryan guardava come un allocco la scelta del passeggino delle altre persone.

Prima non li avevo notati. Ma ecco che ero stata introdotta nel mondo dello snobbismo da passeggino.

Intendiamoci, nessuno vuole spingere una “ladybird” quando puoi avere una cavolo di “quinny 3”.

Dove tu scelga di mettere il tuo bambino a prescindere della potenziale cacca o meno era importante. Ovviamente.

Siamo quindi andati da Mothercare alcune settimane prima del D day per dare un’occhiata ai passeggini.

Quel giorno ho scoperto due cose

  • 1 non c’è alcuna ragione che il piano di Mothercare sia pulito con uno straccio e che non abbia nulla a che fare con i bambini. No, no no… Quando vedi il prezzo per un porta bambini tutta la tua eccitazione per il futuro casca fuori dal tuo didietro
  • 2 ho imparato che tutti sono più ricchi di me o è normale che un passeggino costi di più di quanto abbiamo speso per l’automobile

Ho letto le specifiche per queste cose e pare che un passeggino che costa centinaia di pound non cambi un pannolino, non si guidi da solo, valga quanto un cimelio di famiglia.

Comunque, mandando avanti di un anno circa, abbiamo preso un passeggino di seconda mano.

Lei è diventata troppo grande, quindi abbiamo colto l’occasione e comprato un vero Shop Bought Passeggino (avevano delle offerte speciali da Aldi).

Dopo aver preso commiato dalle solide 40 sterline ero eccitata di entrare nel nuovo club del passeggino.

Sì, qualunque altro valeva 10 volte il mio, ma il mio usciva da una scatola questa volta, non da un bagagliaio dell’auto per un biglietto da 10 sterline.

Non c’è da aggiungere che l’eccitazione non è durata a lungo.

E sapete perché?

Perché nessuno vi dice, quando vi state separando dai vostri soldi duramente guadagnati (o di qualcun altro) che potete avere il Top del Range, l’equivalente della Ferrari. Aver bisogno di un prestito, avere il passeggino più lampeggiante … ma quando cominceranno a camminare, staranno seduti?

Cavolo, lo faranno.”

Unimamme, voi cosa ne pensate delle parole di Gylisa Jane riportate sulla sua pagine Facebook?

Il suo posto ha ricevuto 61 mila Like e 13 mila condivisioni.

Noi vi lasciamo con il passeggino più piccolo del mondo che si chiude in 2 secondi.

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta