Scandaloso pagare per scaldare la pastina in un ristorante!

Dove è finito “o core napulitano”? Una famiglia che ha pranzato in un ristorante campano ha ricevuto uno scontrino a dir poco assurdo.

scontrino


 

Unimamme, di recente Papa Francesco ha esortato ad essere più tolleranti nei confronti dei bambini che partecipano alla Messa, il fatto di cronaca che stiamo per illustrarvi indica che ci sarebbero molte altre persone a cui indirizzarsi.

Una famiglia che voleva pranzare in un ristorante di un noto centro commerciale della Campania si è vista recapitare uno scontrino con un conto di 2 Euro per la pastina per la bimba portata da casa e fatta riscaldare più il coperto, anche se la bimba di 7 mesi era stata messa nel seggiolone.

scontrino truffa


 

La famigliola, in giro per acquisti aveva deciso di fermarsi per il pasto, ma il ristorante in cui intendevano mangiare imponeva di lasciare fuori i passeggini.

Così i genitori sono ricorsi al seggiolone offerto all’interno del ristorante, senza sapere che questo sarebbe costato 1,50 Euro, come un normale coperto.

La moglie dell’uomo che ha segnalato l’accaduto a Il Mattino, inoltre, aveva preparato una pastina per la bimba e quindi ha chiesta di potarla scaldare.

Ma ecco che l‘inflessibile ristorante ha addebitato anche la spesa del riscaldamento di quest’ultima.

 

Unimamme, voi cosa ne pensate di questa “speculazione”? Come avreste reagito a un simile scontrino?

Dite la vostra se vi va.

 

 

Fonte: Il Mattino.it

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta