Una mamma crea Barbie che allattano al seno per combattere i pregiudizi – FOTO

Una mamma ha deciso di combattere gli stereotipi in modo particolare.

5834a05c1700002600e7be5e

Unimamme, sappiamo che sradicare i pregiudizi dalle menti delle persone è un’impresa molto difficile, ma non impossibile, per questo bisognerebbe educare i bambini fin dall’inizio a ragionare con la propria testa.

Barbie mamma: ecco come educare i bambini

Una mamma di nome Betty Strachan ha deciso di non fermarsi alle parole ma di passare all’azione riguardo il tema dell’allattamento al seno.

Mamma di due maschietti di 3 e 5 anni Betty coltiva il passatempo di aggiustare bambole e chiama le sue ultime creazioni: Mamas Worldwide Barbie (Barbie mamme mondiali), perché sono Barbie che allattano al seno o sono incinte.

5834a084180000230c30f82f

“La decisione di creare una Barbie che allatta non è arrivata in maniera conscia. Sono membro di un gruppo di mamme che comprende persone adorabili e di grande sostegno. Ricordo che un giorno, mentre disegnavo il nuovo volto di una Barbie, essa mi è sembrata l’incarnazione di tutto il gruppo” ha rivelato la donna all’Huffington Post.

58349e651700002500e7be59

Ho imitato la posizione di un bambino che si attacca al seno con una mia vecchia statuina e l’ho chiamata: Barbie mamma mondiale”.

Oltre alle Barbie che allattano ci sono anche quelle “incinte”.

58349f99180000230c30f82b

“Faccio un po’ di svendite qua e là ma davvero solo per comprare il materiale per farne altre e venderle. La maggior parte delle vendite che ho fatto sono andate a mamme con bambini. Ho ricevuto alcune immagini di clienti soddisfatti che giocano con le bambole”.

58349fba1700002500e7be5d

“Tutte le mamme del mio gruppo pensano che le bambole siano favolose, quindi ho scattato qualche foto da mettere sul mio profilo Instagram e ho subito ricevuto richieste per altre. Ho capito che queste dovevano essere disponibili, perché come la maggior parte delle cose che la società ritiene inaccettabili educare i bambini è il modo per cancellare lo stigma sociale”.

all-the-little-dolls-1

all-the-little-dolls-2

Unimamme voi cosa ne pensate dell’idea di questa mamma?

Voi comprereste le sue bambole?

La pagina Facebook All the Little Dolls è il luogo dove cercare nuova ispirazione.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta