Una mamma è (anche) una donna, ricordiamolo!

Il rapporto dell’organizzazione Intervita descrive un quadro sconcertante e preoccupante della situazione femminile.

donna in crisi

Si avvicina la Festa della mamma e l’organizzazione Intervita ne approfitta per lanciare la sua campagna: Una Mamma è (anche) una Donna e che mira ad aiutare le madri in difficoltà.

Nell’ambito del progetto Frequanza 200 è stato chiesto ad alcuni bambini di raccontare come vivono la quotidianità le loro mamme, cosa amano fare, cosa le rende tristi, felici, ecc…

Le mamme in difficoltà

Il rapporto stilato definisce un quadro sconcertante e alquanto preoccupante dell’universo femminile in Italia.

La campagna di sensibilizzazione Mia Mamma è (anche) Una donna parla appunto di come il concetto di madre sia quasi totalizzante nella percezione dei figli, come se una donna non potesse essere nient’altro.

Si assiste purtroppo a una sorta di privazione dei diritti delle mamme, che faticano a farli valere.

“Vorrei che potesse andare al centro estetico

oppure

la mia mamma è felice quando cucina

ma anche

la mia mamme è felice quando passa tempo con la famiglia”

queste sono alcune delle frasi più ricorrenti nei pensieri espressi dai bambini di Milano, Napoli e Palermo.

Nonostante i cambiamenti della nostra società infatti alcuni compiti e stereotipi legati al ruolo della madre sono rimasti invariati.

Al giorno d’oggi però le mamme risultano essere ancora più impegnate che in passato, perché devono far fronte a:

  • incombenze domestiche e familiari
  • fragilità del ruolo maschile
  • difficoltà nell’avere relazioni sociali

In Italia la situazione è particolarmente difficile perché:

  • il livello di diffusione dei servizi per l’infanzia è pari al 20%, mentre in Europa è al 33%
  • le madri quindi sono legate al vincolo casalingo e di cura dei bambini

Tramite il lavoro svolto sui ragazzi  si è posta l’attenzione sulle madri, ovvero:

  • sul bisogno di socializzazione
  • necessità di integrazione
  • bisogno di autostima e di affermazione

Tutto ciò è stato convertito in 5 parole chiave riguardanti l’universo femminile e i diritti che dovrebbero essere garantiti:

  • educazione: il compito di educare i figli grava soprattutto sulle madri che vivono con senso di colpa e di impotenza gli scarsi risultati scolastici dei bambini
  • esprimersi sinceramente: le ragazze percepiscono la difficoltà delle mamme a celare sentimenti negativi
  • uguaglianza in famiglia ed emancipazione: in famiglia spesso le donne vivono una condizione di discriminazione, la gestione di figli e famiglia è affidata alle mamme
  • violenza: in Italia 6 milioni 743 mila donne hanno subito violenza, ma
    • solo il 18% di loro considera questi abusi violenza,
    • solo il 7, 2% li denuncia
    • e ben il 33,9% non ne parla con nessuno
  • libertà: esistono ancora forti condizionamenti sociali, le donne non possono vivere liberamente il loro tempo libero e tutto deve ruotare intorno alla dimensione familiare. C’è difficoltà a ricavarsi del tempo per sé perché non viene visto bene dalla comunità.

E voi cosa ne pensate unimamme? Avete o state attraversato situazioni simili? Parlatene con noi, se vi va!

Noi vi lasciamo con un video dedicato al corpo delle donne.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta