Una mamma ricorda la figlia morta grazie a uno straordinario dono (FOTO)

Una mamma tiene vivo il ricordo della figlia tramite un anello.

anelloLa mamma Libby Kranz ha dovuto affrontare l’esperienza più devastante per un genitore: la perdita di un figlio.

Per affrontare il lutto della sua piccola Jennifer, morta a 6 anni a causa di un tumore al cervello la donna si è aggrappato all’ultimo ricordo della bambina: un anello.

Fino al 2013 Jennifer era stata una bambina come tutte le altre, ma ad un certo punto aveva mostrato dei problemi di visione e al sistema neurologico che avevano portato alla terribile diagnosi di un tumore al cervello inoperabile.

Nelle settimane seguenti la piccina è stata sottoposta alla chemioterapia e i genitori l’hanno portata anche a Disneyworld ed Eurodisney.

La migliore amica della mamma di Jennifer anticipò il matrimonio in modo che la bimba potesse partecipare. Il papà della piccola l’ha condotta lungo la navata, consapevole che non avrebbe potuto farlo con la figlia adulta.

L’anello nel frattempo scivolava via dal dito della bimba.

La donna aveva trovato quell’anello in un borsa con oggetti di gioielleria che aveva acquistato in una vendita di un garage prima che la figlia si ammalasse di cancro.

L‘anello era diventato l’oggetto di un gioco tra mamma e figlia, la mamma aveva detto che l’anello le piaceva e quindi Jennifer aveva risposto che poteva averlo ma poi se l’era ripreso. Durante l’anno seguente si erano contese l’anello avanti e indietro.

“Ogni tanto mia figlia diceva di rivolere indietro l’anello e dopo averlo indossato qualche minuto me lo restituiva” ha raccontato Libby a Today.

Libby ha provato a chiedere di poter restringere l’anello, ma le è stato risposto che era impossibile a causa della scarsa qualità del materiale.

Anzi le è stato suggerito di crearne uno nuovo. “Non ero soddisfatta perché non volevo un anello nuovo, come non volevo perdere Jennifer. Volevo che le cose rimanessero così“.

Ad un certo punto i medici hanno suggerito che si poteva provare qualche altro trattamento o che i genitori potevano portare Jennifer a casa per morire in pace.

Nel febbrario 2014 la bimba è deceduta tra le braccia della mamma.

Quando è venuto il momento della sepoltura la donna ha posto l’anello vicino alle ceneri della figlia. “Ho baciato l’anello e l’ultima cosa che ho detto è stata: per i miei cinque amori, me lo ridarai quando ci rivedremo. Nella mia visione pensavo che quando sarei morta lei sarebbe corsa da me per restituirmelo”.

In uno dei suoi blog Libby aveva parlato di questo famoso anello e, per caso, Zocha, una mamma del Nebraska, a distanza di alcuni mesi, ne ha trovato uno molto somigliante in un’asta online.

“Quello è l’anello” ha esclamato la donna e così ha mandato una mail a Libby, offrendosi di inviarglielo.

“Pensavo che non ci fosse possibilità che fosse lo stesso” ha detto Libbry, ma quando ha aperto il pacco è scoppiata in lacrime.

“Questo era il suo anello. Jennifer era una bambina molto audace, era nella sua personalità andare contro quanto le dicevo di fare. Le piaceva fare le cose a modo suo e quindi, in qualche modo, è riuscita a farcelo riavere tramite questa completa sconosciuta, nel momento in cui lei aveva deciso.”. 

“Guardi le cose che il tuo bimbo ha toccato e amato e ti riportano indietro dei ricordi. Penso che questi ricordi ci consentano di ricordare e di trasmettere i nostri figli agli altri e di tenerne viva la memoria”.

“Quando i tuoi figli se ne vanno tutto quel che ti rimane sono i ricordi”.

Unimamme, se questa commovente storia vi è piaciuta magari dovreste guardare il video in cui un padre ha trovato un modo splendido per ricordare la mamma della sua bambina.

Voi avete storie simili da condividere?

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta