Una biblioteca pensata per i ragazzi è un posto per “sfuggire” ai genitori FOTO

In Norvegia esiste una biblioteca pensata per stimolare la creatività e la fantasia dei bambini.

Si ripete spesso che in Italia la percentuale dei lettori è bassissima, come ci segnalano le ultime statistiche Istat il 9,1% delle famiglie non ha alcun libro in casa, per evitare il protrarsi di questa situazione i lettori dovrebbero però essere “coltivati” sin da piccoli, creando occasioni e luoghi per rendere appetibile questa passione, come accade a Oslo.

Una Biblioteca davvero fenomenale

La biblioteca Tøyen di Oslo ha trovato un modo veramente incredibile per catturare i suoi piccoli lettori tra i 10 e i 15 anni.

Al centro infatti è stata piazzato un camioncino Volvo, chiamato Teddy, arredato con una cucina sul retro e un bellissimo e comodo divano sul cofano.

I bambini possono leggere rilassandosi sul carretto, lavorare sotto un tuk tuk o parlare e discutere su una vecchia carrozza della seggiovia appesa al soffitto.

La libreria è completamente dedicata alla creatività e all’immaginazione.

Per realizzarla il team di designer si è consultato con i bambini, che hanno espresso le loro esigenze e desideri.

I piccoli avevano bisogno di un luogo dove trascorrere il tempo, rilassarsi, sfuggire ai genitori e ai fratelli. Quindi la biblioteca ha creato per loro un terzo spazio tra casa e scuola dove i ragazzi possono leggere, esplorare, ed essere se stessi, come si legge su The Oslo Book.

Invece di imporre la lettura, come purtroppo capita spesso nel nostro Paese, lo staff cerca di motivare e instillare l’amore per la lettura utilizzando anche attività educative come la recitazione, la musica, la cucina, la programmazione, la stampa 3 D e le costruzioni coi Lego.

Anche la disposizione dei libri è studiata per catturare l’attenzione dei bambini. I volumi sono raggruppati per temi o caratteristiche come per esempio: animali, “breve e buono”, quindi un libro di fantascienza può stare accanto a un libro sui robot per incoraggiarne la scoperta in modo naturale.

In questo modo nessun libro ha una collocazione permanente e tutte le librerie appese alle rotaie sul soffitto rendono più facile ricollocare lo spazio in base alle diverse funzioni ed eventi.

Infine i libri sono stati dotati di un microchip per rendere il prestito veloce e più semplice.

Tutti questi aspetti rendono questa biblioteca un luogo da non voler mai abbandonare!

E voi unimamme, vorreste fare un giro insieme ai vostri figli?

Noi vi lasciamo con uno studio secondo cui leggere in famiglia sin dalla nascita ai bambini aiuta a sviluppare il loro cervello.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta