Vaccino meningite, sì al via libera anche per i pediatri

Viste le lunghe liste d’attesa per il vaccino contro la meningite, una regione fa da apripista e si potrà fare anche dal pediatra.

vaccino-bambino

Circa un paio di mesi fa ho telefonato al centro vaccinale della mia città per prendere un appuntamento per vaccinare Paola e Vittoria contro il meningococco B. Sapete per quando mi hanno dato l’incontro? Maggio 2018 (e in più ho scoperto che è a pagamento, ovvero 83 euro a fiala, non il prezzo di costo come avevano ipotizzato). Ho chiesto al mio pediatra se anche a lui risultassero questi tempi di attesa e mi ha risposto: “Signora, è stata anche fortunata: c’è chi mi ha riferito di marzo 2019!“.

Liste d’attesa lunghissime che non permettono la corretta copertura vaccinale ai bambini. Pare però che la situazione in stallo sia in via di risoluzione.

Vaccino meningite, sì anche dai pediatri

La Regione Lombardia ha infatti raggiunto un accordo con la Fimp, la Federazione italiana medici pediatri, secondo il quale i 1200 medici che esercitano la professione possano fare direttamente loro in studio i vaccini anti meningococco.  L’obiettivo è chiaramente quello di snellire le liste d’attesa chilometriche che appunto ci sono per prenotare un appuntamento.

Un obiettivo che è stato raggiunto dopo che da anni i pediatri chiedevano di essere maggiormente coinvolti nelle vaccinazioni. In questo modo si spera che si aumenti la copertura, visto che è stato stimato che in Lombardia ci sono oltre 5000 bambini al di sotto dei due anni non vaccinati.

Si partirà il 15 giugno prossimo: potranno essere vaccinati i ragazzi fino ai 14 anni.

Il vaccino sarà disponibile a prezzo low cost (83 euro rispetto ai 150 di prima) grazie al metodo del copagamento. “Con il coinvolgimento dei pediatri – spiega a Repubblica Giulio Gallera assessore regionale al Welfare- contiamo di snellire le liste ora bloccate. In ogni caso, entro giugno provvedremo a implementare le ore a disposizione negli ambulatori degli ospedali“. Se il progetto andrà bene, potrebbe essere esteso.

E voi unimamme, che ne pensate di questa soluzione?

Intanto vi lasciamo con l’articolo relativo alla proposta per vaccino contro la meningite.

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta