Via libera alla bellezza in gravidanza

La dolce attesa riserva sempre sorprese e dubbi. Cosa possiamo fare e cosa non possiamo fare è sempre un’annosa questione. L’opinione della ginecologa americana Mary Rosser ha confortato molte e fatto storcere il naso ad altre!

“Il mondo è troppo complesso e interessante perché un unico modo di conoscerlo possa contenere tutte le risposte.”
Stephen J. Gould

Ecco, oltre all’esercizio della pazienza, di cui abbiamo già parlato, anche questa frase di un biologo americano può essere utile alle mamme in dolce attesa. Potrebbe essere una perfetta risposta a tutte quelle mamme, e nonne, che già sanno “come si fa”.
E se anche un pluripremiato scienziato americano può essere pieno di dubbi, loro no. Mai!

E quindi pensare a qualsiasi tipo di attenzione durante la gravidanza (compresa la ceretta!) è da donne egoiste e non da “brave mamme”.  Ma poichè il mondo è, appunto, molto complesso, vediamo insieme cosa afferma la dottoresa Mary Rosser, del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia e Women’s Health del Montefiore Medical Center e assistente professore dell’omonimo Dipartimento presso l’Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University. Obiettivo dell’intervento? «Lavoriamo duro per separare la verità dalla falsitàper mettere le madri a proprio agio e aiutarle a capire quali sono i modi per rendere questo momento speciale della loro vita coerentemente con il modo in cui sono abituate a vivere e vedersi».

Iniziamo con i consigli per sentirsi con “la testa in ordine” almeno limitatamente ai capelli (!):

  • per i primi tre mesi è consigliabile non tingersi i capelli poichè componenti tossici vengono assorbiti dalla nostra pelle e quindi dal feto;
  • dopo i primi tre mesi si possono utilizzare tinte naturali;
  • chiedere al parrucchiere di applicarci il colore in un’area ventilata (per evitare i vapori dell’ammoniaca);
  • chiedere di applicarci la tinta sulla lunghezza dei capelli piuttosto che sulla testa;
  • via libera ai colpi di sole;
  • permesse le colorazioni vegetali come l’hennè;

E proseguiamo con  un’altra passione di molte, le unghie! Sempre dopo i primi tre mesi le donne in attesa possono rilassarsi con una manicure nel centro estetico preferito facendo attenzione a:

  • controllare che gli strumenti siano stati appena sterilizzati;
  • chiedere all’estetista di non tagliare le pellicine per prevenire infezioni di batteri e germi;
  • agli smalti e gel a base di cianoacrilati, ritenuti pericolosi se inalati, è bene indossare una mascherina sul naso e fare la manicure in una zona ben ventilata.

Detto questo, scegliete pure il colore che si intona di più al vostro umore!

Concludiamo con i consigli per l a cura del viso e della pelle:

  • in caso di acne evitare farmaci a base di tetracicline (o Retin A),
  • utilizzare cosmetici privi di olio,
  • lavare il viso due volte al giorno con acqua tiepida e detergente delicato,
  • utilizzare creme ad alt livello di protezione sul viso per evitare la comparsa di macchie scure,
  • spalmare creme ed oli a base di vitamina E nelle aree più’ soggette alle smagliature.

E non dimenticarci di ripeterci, durante le lunghe 40 settimane. che: “La cosa più importante da ricordare è che questo è un momento felice nella propria vita e che si è bella solo per il fatto di essere una donna in stato di gravidanza. Fino a quando si fanno scelte intelligenti, come riposare adeguatamente, bere molta acqua e seguire una dieta sana e bilanciata, si può godere della gravidanza, vedersi e sentirsi bene e avere un bambino in buona salute“.

E siamo certe che dopo una seduta dal parrucchiere e/o estetista sarà ancora più facile ascoltare i saggi consigli di tutti…o quasi ! 🙂

Firma: Claudia Lauricella

Notizie Correlate

Commenta