Lasciar giocare i vostri figli con videogiochi violenti varrà una denuncia

Genitori a rischio di denuncia, in Inghilterra, se lasceranno che i figli giochino con videogiochi violenti come: Call Of Duty and Grand Theft Auto.

videogiochi

Unimamme, sempre più ricerche sottolineano l’effetto nocivo dei videogiochi sulle giovani menti dei ragazzi.

E dopo numerose segnalazioni, finalmente qualcuno è passato all’azione in modo molto deciso. I presidi di alcune scuole inglesi hanno avvertito i genitori dei loro alunni che lasciar giocare i bambini a Call Of Duty and Grand Theft Auto (già precedentemente segnalato come estremamente violento) comporterà una segnalazione alla polizia.

Videogiochi e sanzioni: cosa succede

Il  Nantwich Education Partnership, un’organizzazione che comprende 15 scuole primarie e un’accademia secondaria ha infatti scritto una lettera dopo aver osservato che i bambini riproducevano i giochi da adulti visti nel videogame.

Il comportamento dei bambini infatti ne veniva influenzato in modo negativo, dal momento che i piccoli sviluppavano atteggiamenti precocemente sessualizzati..

Da qui la decisione di prendere provvedimenti comunicata con una lettera.

“Molti bambini hanno riferito di aver giocato con videogiochi dedicati agli adulti e hanno descritto alti livelli di violenza e scene di sesso a cui hanno assistito tramite essi. Call Of Duty, Grand Theft Auto, Dogs Of War sono inappropriati per questi bambini e non dovrebbero poterne avere accesso” si legge nella lettera “se al vostro bambino sarà consentito di avere accesso a giochi simili dedicati a maggiori di 18 anni contatteremo la polizia e i servizi sociali in merito a negligenza”.

call of duty

I genitori inoltre sono stati informati di tenere i bambini lontani da siti come Facebook e Whatsapp che li renderebbero facile prede di adescatori sessuali.

Unimamme e voi cosa ne pensate di questa decisioni?

Pensate che basterà come deterrente per rendere più consapevoli i genitori di questi ragazzi nei confronti della pericolosità dei videogiochi?

E i vostri figli ne hanno? Come vi regolate?

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta