Usate una App per rimanere incinta? Uno studio spiega perché non dovreste

Uno studio svela un’incredibile verità su siti web e App per chi vuole concepire.

App e fertilitàSempre più spesso le donne che desiderano rimanere incinte usano le App per individuare i giorni di maggior fertilità, ma un recente studio americano ha dimostrato che queste possono dare indicazioni sbagliate.

App per la fertilità: sono davvero così esatte?

Come riportato su Medscape, siti web ed App sbagliano nell’indicare la finestra di fertilità. Ecco come si è svolta la ricerca:

  • sono stati testati 20 siti web
  • sono state considerate 33 App
  • si è cercato il calendario di ovulazione e quello di fertilità
  • è stato chiesto a siti ed App di indicare una finestra fertile per una donna che abbia un ciclo “regolare” di 28 giorni
  • molti hanno previsto con esattezza il giorno dell’ovulazione ma pochi hanno individuato la finestra fertile corretta

Una donna che abbia un ciclo mestruale di 28 giorni ovula intorno al 15° giorno, che è l’ultimo di una finestra fertile di 6 giorni.

Gli scienziati hanno messo alla prova siti e App con uno stesso caso: quello di una donna con un ciclo di 28 giorni e 4 di mestruazioni il cui ultimo ciclo è iniziato il 1 gennaio.

I ricercatori hanno stimato che l’ovulazione dovrebbe avvenire il 15 gennaio.

  • 80% dei siti
  • 87% delle App

hanno previsto correttamente il giorno dell’ovulazione. 

  • 1 sito
  • 3 App

hanno previsto una finestra di fertilità dal 10 al 15 gennaio. In generale i siti e le App hanno variato la lunghezza del periodo fertile.

  • il 75% dei giorni fertili predetti dalle App rientrava nella “finestra d’oro”, ovvero il periodo individuato dai ricercatori

Il dottor Robert Setton, autore principale dello studio, riportato su Obstetrics and Gynecology, avverte le donne che, prima di usare siti web o le App, dovrebbero capire che la vera finestra di fertilità è composta dal giorno dell’ovulazione più i 5 giorni precedenti.

Le donne possono usare l’app o il sito web per ricevere un aiuto a prevedere la data dell’ovulazione e usarla come guida per il resto della finestra fertile” aggiunge il luminare.

Lo studio del dottor Setton ha dimostrato che i siti web e le App che mirano ad aiutare le coppie a individuare il periodo di fertilità sono inaccurati” conclude il dottor Hal C. Lawrence, a capo del reparto esecutivo dell’American College of Obstetricians and Gynecologists.

L’unica pecca di questo studio è di aver considerato solo siti e App gratuiti, inoltre non è stato considerato il numero di volte che le coppie decidono di avere rapporti in base alla finestra suggerita.

Unimamme e voi avete usato e state usando siti web e App per concepire?

Noi vi lasciamo con 6 dritte per aumentare la fertilità di uomini e donne.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta