Vostro figlio si succhia il pollice? Cosa dicono gli esperti

Come mai un bambino si succhia il pollice? Ecco cosa dicono gli esperti sull’argomento.

Thumb sucking baby

I bambini possono iniziare a succhiarsi il pollice quando sono ancora all’interno del pancione. Questa abitudine poi può continuare per diversi anni. Ma come si fa a farli smettere? Molti bimbi riescono a calmarsi solo con questo metodo e usano il dito in bocca anche per autoconsolarsi quando sono arrabbiati o ansiosi per qualcosa che è accaduto. Senza contare il fatto che per molti è il modo migliore per trovare la via del sonno e noi genitori sappiamo quanto spesso sia difficile farli addormentare.

Bambino si succhia il pollice: cosa fare per distoglierlo 

Finché il bimbo è molto piccolo tutto questo può anche andare bene, ma quando questa abitudine permane mentre si avvicina l’età scolare la cosa può diventare un vero problema. Una ricerca recente ha dimostrato che quasi il 90% dei neonati all’età di 2 mesi si succhia il pollice. Un altro studio della North Dakota State University ha rilevato che la percentuale scende al 46% quando parliamo di bimbi tra gli 1 e i 4 anni. Secondo i dati diffusi dall’Associazione Dentisti Americani molti bambini perdono questa abitudine da soli tra i 2 e i 4 anni. Solitamente tra le motivazioni di questo cambio d’abitudine c’è la pressione sociale dovuta al confronto con altri coetanei e la presa di coscienza di sé con l’inizio della scuola.

Sabine Hack, nota psichiatra newyorchese, spiega che comunque la cosa non deve essere un’eccessiva preoccupazione per i genitori: “Anche quando l’abitudine del pollice in bocca va oltre l’infanzia raramente rappresenta qualcosa di cui preoccuparsi realmente. Non indica assolutamente problemi o mancanze affettive del bambino né tantomeno che l’abitudine durerà anche quando crescerà”. Se dal punto di vista psicologico non ci sono quindi particolari problemi diverso è il discorso dal punto di vista odontoiatrico. Infatti i dentisti suggeriscono di scoraggiare questa pratica perché può alla lunga causare problemi ai denti andando a modificare la forma del palato e quindi creando squilibri nella dentatura del bambino.

I pediatri interrogati sul tema suggeriscono di evitare i momenti che possono diventare noiosi per il proprio figlio: “Quando vedete che il bimbo porta il dito alla bocca – dice il Dottor William Sears – distraetelo velocemente con qualche attività manuale oppure dategli un gioco che implichi l’uso di entrambe le mani”. Tutti sono comunque concordi nel suggerire ai genitori di evitare sgridate o punizioni che non servono a niente e anzi potrebbero peggiorare le cose. Una buona tattica invece potrebbe essere quella di stabilire dei premi da dare al bambino quando non succhia il pollice.

E voi unimamme cosa ne pensate?

(Fonte: yahoo parents)

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta