Home Mamma & Co. Adozione e affido “La maternità va oltre la pazzia”: 13 verità dell’essere mamma

“La maternità va oltre la pazzia”: 13 verità dell’essere mamma

CONDIVIDI

donna con figli

Unimamme, avete mai pensato agli aspetti più ironici dell’essere mamma?

Christa Osborne, una blogger americana, trovatasi a doversi occupare improvvisamente della nipotina di 2 anni, senza cioè aver partorito, ha passato gli ultimi 3 anni della sua vita a fare da mamma, sola, e queste le ironiche riflessioni che ne sono derivate pubblicata su Scarymommy, tradotte e riassunte per voi.

13 verità ironiche della maternità

1- Pulite in continuazione. Ma niente è mai veramente pulito. A meno che non abbiate un maggiordomo una cosa vi risulterà completamente impossibile: avere tutte le stanze della casa pulite nello stesso momento. Non potete avere tutta la casa pulita, potete avere il bagno o la cucina o la lavanderia, ma mai tutti nello stesso momento.

2- Andrete a letto molto prima di quanto abbiate mai fatto in vita vostra. Ma siete perennemente stanche. Questa mamma ricorda i bei tempi dell’università in cui stare alzati fino alle 2 era la norma. Ora dice di non riuscire a superare le 9 di sera senza un po’ di redbull. E, nonostante ciò, rimane esausta per tutta la giornata.

3- Tutto ciò che riguarda il sesso per fare un bambino equivale a non farne più: questa donna che non ha avuto un bambino in una relazione, trova ancora più fatica a trovare il secondo genitore necessario per crescere la nipote.

4- Spendete più tempo sulle cure personali di quanto abbiate mai fatto in vita, ma vi sentite e sembrate al vostro peggio: il 99% del tempo è speso per guardare il bambino. Ore e ore trascorse a fare il bagno al bimbo, a dargli da mangiare, ecc.

5- Farete più soldi di quanti mai fatti in vita vostra ma il salvadanaio non è mai stato così vuoto: i bambini costano, si sa.

6- Riuscite a gestire altre persone per un’intera giornata, ma non riuscite a gestire il piccolino a casa:  avete speso anni per un’educazione superiore diplomandovi come prime della classe, per poi finire col piangere come delle stupide per indurre il vostro piccolo a fare quello che volete. Per convincere la bambina a mangiare qualcosa che non voleva questa mamma racconta di usare trucchi come quello di fingere di essere dei fagiolini verdi che gridavano “per favore non mangiarmi” oppure “no, non trasformarmi in cacca“.

7- Vi sforzate di creare situazioni familiari divertenti, ma nessuno si diverte: questa mamma racconta di aver portato la bambina a Disneyworld dove ha notato che i genitori trascinavano in lacrime i loro figli sui giochi o aspettavano per ore il loro turno, e i capricci abbondavano.

8- Avete sempre detto che non sareste diventate come i vostri genitori.  Ma quando il bimbo è abbastanza cresciuto da diventare provocatorio, vi escono dalla bocca le stesse cose che avrebbe detto vostra mamma. Anche se siete determinate a non ripetere gli errori dei vostri genitori, tranquille che ne farete altri. E questo è ironico.

9- State continuamente addosso ai vostri bambini per farvi ascoltare, ma voi li ignorate. Quante volte rimproveriamo i figli perché non ci ascoltano? Il rovescio della medaglia è che sono innumerevoli le volte in cui si tenta di avere una conversazione con qualcuno mentre i figli ci tirano ripetendo incessantemente: “mamma, mamma…”. Il punto è che non ci si ascolta gli uni con gli altri.

10- Il vostro bambino vi guarda come a un pilastro di forza, garanzia e sicurezza. Ma la vita è spaventosa per voi quanto lo è per lei: tutti i genitori provano davvero paura quando un bimbo è malato e la sua temperatura è altissima e non sappiamo cosa fare. Per non parlare dei pensieri relativi al futuro, o a tutte le cose brutte che possono capitare ai nostri figli nel mondo, agli errori educativi che si compiono. Quante volte cullando il vostro bambino dolcemente gli avete detto che è tutto ok ma la verità è che vorreste che qualcuno faccia lo stesso per voi? Il punto è che non c’è nessuno.

11- Non siete mai sole. Ma vi sentite sole come mai nella vostra vita. Le mamme non sono mai sole. Nemmeno quando vanno al bagno. Stare tutto il tempo con bambini piccoli ci fa sentire soli.

12- Avete sempre voluto avere più tempo. Ma quando ce l’avete vi manca il vostro bambino o vi sentite in colpa per la loro assenza o entrambe le cose. Questo è davvero ironico, considerando il punto 11. Questa mamma racconta che il momento in cui dedicata tempo a se stessa è quando lascia la bambina e va al lavoro. 10 minuti gloriosi! Ma poi ammette che quando qualcuno si occupa della figlia più a lungo di quei 10 minuto la bambina le manca o si sente in colpa. A volte afferma che prima di coricarsi pensa al fatto che non vede l’ora di essere lontana dalla figlia ma poi quando dorme non può fare a meno di guardarla e di pensare a quanto sia meravigliosa. La maternità ci rende bipolari, dice sicura.

13- Avete un figlio per cercare di salvare il matrimonio che sta andando a pezzi. Ma i piccoli si rivelano il contrario di una colla per il matrimonio. I bambini vengono spesso chiamati sacchi di gioia, ma sono, questa mamma spiega, “sacchi di diarrea urlanti”. E questo è ironico.

La blogger conclude poi dicendo:

Essere un genitore è la cosa più difficile che abbia fatto nella mia vita. Ti frantuma l’anima, e a volte ti fa singhiozzare per terra. E forse la più grande ironia ti tutto ciò è che lo farei di nuovo in un baleno. Anche con l’esaurimento costante, i capelli grigi, le preoccupazioni, tutto. Non cambierei nulla, anche se non l’avevo preventivato. Posso sognare a occhi aperti della mia vita precedente, ma scelgo comunque quella che mi fa sentire bipolare. Seriamente, di cosa si tratta? Va oltre l’ironia, è pazzia. No, va oltre la pazzia. E’ maternità.”

Unimamme, voi vi ritrovate in questi punti? Dopotutto noi vi avevamo avvertito, essere genitori è un casino, ma anche il lavoro più appagante al mondo.