Due donne hanno portato in grembo lo stesso bambino.

Ashleigh e Bliss Coulter sono due donne felici di aver portato in grembo lo stesso bambino.

Queste due donne sono la prima coppia dello stesso sesso ad aver avuto lo stesso bambino, ora vi spieghiamo come hanno fatto.

Ashleigh sognava di portare avanti una gravidanza, mentre Bliss voleva solo avere un bambino e non dover affrontare tutta la gravidanza.

Le signore Coulter quindi hanno pensato non solo a un donatore di sperma, ma anche a un modo per gestire la gravidanza, idealmente, insieme.

“Essendo noi due donne ci chiedevamo come avremmo fatto, doveva esserci un modo” ha dichiarato Ashleigh.

Le aspiranti mamme si sono rivolte alla dottoressa Kathy Doody e a suo marito, il dottor Kevin Doody.

La coppia ha proposto alle donne la fecondazione in vitro reciproca semplice.

Con la tradizionale fecondazione in vitro il donatore di uova è chi riceve l’embrione. In questo caso invece l’uomo e l’embrione sono arrivati da Bliss e sono stati trasferito ad Ashleigh.

Il costo di questa procedura era di 8 mila dollari a fronte di una tradizionale fecondazione in vitro con incubatrici da laboratorio che costa circa 15 mila – 20 mila dollari.

Bliss ha affrontato la stimolazione delle uova e la raccolta, successivamente, invece di mettere l’uomo e lo sperma in una incubatrice in laboratorio li hanno posti nella camera di uno strumento chiamato INVOcell. Lo strumento è rimasto per 5 giorni nel corpo di Bliss dove l’embrione ha iniziato il suo sviluppo.

A Blyss è stato rimosso l’embrione all’inizio, l’uovo stato fertilizzato nel suo corpo, poi lo strumento è stato rimosso e l’embrione congelato.

“Si è scoperto che il corpo di una donna è un ottimo incubatore”.

Poi l’utero di Ashleigh è stato valutato e le sono stati dati estrogeni seguiti da progesterone. L’embrione è stato trasferito nel suo corpo.

“Un po’ come passare il testimone è una corsa a staffetta” ha commentato la dottoressa Doody.

Ashley ha commentato che l’aspetto collaborativo del processo è stato emotivamente gratificante.

“Lei lo ha portato per 5 giorni, è stata un bella parte del processo di fecondazione. Poi io l’ho portato per 9 mesi. Questo ha reso tutto molto speciale per entrambe. Siamo state coinvolte tutte e due. Lei ha dovuto esserne parte e anch’io” ha commentato Ashleigh.

Ora Ashley e Bliss sono felicemente mamme di un bel bambino di 5 mesi.

“Nessuno pensava che fosse possibile” ha detto Bliss.

In futuro la coppia potrebbe tentare di avere un secondo figlio dal momento che hanno ancora altri 2 embrioni congelati di Bliss. Oppure la prossima volta potrebbero usare le uova si Ashleigh.

“Penso che questa tecnica apra nuove strade, nuove scelte per le coppie dello stesso sesso” ha commentato la dottoressa Doody.

Unimamme, cosa ne pensate di questa tecnica di cui si parla su The Stir?

Noi vi lasciamo con una tecnica da provare prima della fecondazione in vitro.