Bambino caduto dalle scale a scuola: accertamenti per la morte cerebrale

bambino caduto dalle scale morto
Bambino precipitato dalle scale: è morto. Universomamma.

Purtroppo il bambino caduto dal secondo piano della scuola Pirelli è morto, in mattinata sono stati avviati gli accertamenti per dichiararne la morte.

Unimamme, purtroppo oggi dobbiamo condividere una notizia molto dolorosa, quella della morte del bambino di 5 anni caduto dal secondo piano della scuola Pirelli di Milano.

Studente di 1° elementare precipitato dalle scale: ultimo aggiornamento

Si sono spente le speranze per il bambino che venerdì 18 ottobre era caduto dal secondo piano della scuola Giovanni Battista Pirelli di via Goffredo da Bussero. Alle 9.53 di questa mattina sono iniziati gli accertamenti di “morte con criteri neurologici” presso l’Ospedale Niguarda di Milano, dove il bambino era stato trasportato in codice rosso subito dopo l’incidente.

Le condizioni del piccolo si era presentate fin da subito gravissime a causa dei traumi subiti dopo la caduta di 11 metri dalla tromba delle scale del secondo piano dell’edificio. Per giorni il bimbo ha lottato tra la vita e la morte nel reparto di rianimazione dell’ospedale meneghino con i genitori sempre accanto e i medici che hanno fatto di tutto per salvargli la vita.

Il dramma si era verificato venerdì mattina alle 9.45, quando il piccolo, che non aveva ancora compiuto 5 anni e frequentava la 1 C dell’istituto era precipitato dalle scale. Pare che il piccolo si trovasse fuori dall’aula perché aveva chiesto di andare in bagno. I soccorsi erano stati immediati, il piccino era arrivato in ospedale con gravi traumi alla testa, al bacino, al femore e probabili lesioni al rene e alla milza. Era stato subito operato per diminuire la pressione intracranica e poi trasferito nel reparto di neurorianimazione.

L’esatta dinamica dell’incidente è ancora sconosciuta. Secondo l’ultima ipotesi il bimbo potrebbe essere salito su una sedia.  Nel frattempo le forze dell’ordine sull’ipotesi di omessa vigilanza da parte dei docenti e dei collaboratori scolastici. Dai primi rilievi non sono emerse violazioni alle norme di sicurezza da parte della scuola. Nel frattempo è stata sequestrata una sedia a rotelle che il piccolo potrebbe aver trascinato verso la ringhiera per poi salirci e sporgersi. La sedia infatti si trovava al secondo piano, ma non è stata trovata vicino alle scale.  «Conosco la famiglia, una disgrazia enorme. Io non posso che essere loro vicino e sperare», dice Fabrizio Hennig, presidente dell’ex Consiglio di Zona 9.

LEGGI ANCHE > MAMME IN MORTE CEREBRALE DOPO 123 GIORNI Dà ALLA LUCE 2 GEMELLI (FOTO)

La notizia è stata riportata su La Stampa. Unimamme, noi ci uniamo all’unanime cordoglio per questa tragedia.Voi avete qualche pensiero che volete condividere?