Coronavirus in Italia | Crescono ancora i contagi, 14 i morti | Dati al 18 luglio

Coronavirus in Italia: crescono ancora i contagi, oggi sono 14 i morti, i dati aggiornati al 18 luglio.

coronavirus italia crescono contagi morti
Coronavirus in Italia | Crescono ancora i contagi, 14 i morti | Dati al 18 luglio – Universomamma.it (Il premier Giuseppe Conte al vertice Ue. Foto di OLIVIER MATTHYS/POOL/AFP via Getty Images)

I dati comunicati dalla Protezione Civile sull’epidemia di Coronavirus in Italia riportano un ulteriore aumento dei contagi sabato 18 luglio. I nuovi casi totali di oggi sono 249 rispetto ai 233 di ieri, quando erano cresciuti di appena 3 casi dal giorno precedente. Un nuovo aumento importante, dovuto probabilmente agi recenti focolai che si sono verificati in diverse parti d’Italia. L’incremento percentuale giornaliero sulla curva epidemica sale allo 0,10% dallo 0,09% di ieri. Il numero totale dei contagi in Italia sale a 244.216 casi.

La maggior parte dei contagi si registra sempre in Lombardia, oggi con 88 nuovi casi, mentre scendono quelli nelle altre regioni che l’avevano raggiunta ieri: 40 nuovi casi in Emilia Romagna, 34 in Veneto.

I tamponi oggi scendono: sono 48.265 rispetto ai 50.767 di ieri. Il rapporto tra positivi e tamponi sale allo 0,51% dallo 0,45% di ieri.Di seguito i dati in dettaglio.

LEGGI ANCHE –> COVID-19, RAPPORTO ISTAT-ISS: I DECESSI SONO CAUSATI DIRETTAMENTE DAL VIRUS

Coronavirus in Italia: crescono ancora i contagi, 14 morti, dati aggiornati

coronavirus italia crescono contagi morti
Coronavirus in Italia | Crescono ancora i contagi, 14 i morti | Dati al 18 luglio – Universomamma.it (Roma, piazza San Pietro. Foto di ALBERTO PIZZOLI/AFP via Getty Images)

Sabato 18 luglio i casi di Covid-19 in Italia segnano un nuovo aumento che li avvicina ai 250 giornalieri, dopo i cali ben sotto le 200 unità di metà mese. In parte è dovuto a normali oscillazioni della curva epidemica, in parte ai nuovi focolai, grandi e piccoli, che sono scoppiati in diverse zone d’Italia. Un esito abbastanza scontato, non solo perché il rischio zero non esiste ma anche perché nell’ultimo mese le persone si sono spostate maggiormente all’interno dell’Italia e con viaggi all’estero, a seguito della riapertura dei confini regionali a inizio giugno e poi di quelli tra Paesi europei, tra la metà di giugno e l’inizio di luglio. L’importante è che i contagi vengano individuati immediatamente, isolati e tracciati i loro contatti. Solo così si può evitare una recrudescenza dell’epidemia e il rischio di tornare alla situazione di marzo. È importante, dunque, non abbassare la guardia e continuare a osservare le regole di igiene e prudenza: distanziamento fisico, igiene delle mani e mascherina al chiuso e nei luoghi affollati all’aperto. Anche scaricare l’app Immuni sul proprio smartphone può aiutare l’autorità a tracciare i contatti con gli estranei nel caso si scopra di essere positivi al virus o a conoscere se si è entrati in contatto con un positivo.

Intanto, il numero dei malati o attualmente positivi al virus continua a diminuire, oggi con 88 casi in meno, un numero maggiore dei soli 20 in meno di ieri. Il numero complessivo delle persone con un’infezione in corso in Italia scende a 12.368 casi. Oggi crescono anche i guariti, che sono 323, rispetto ai 230 di ieri, per un numero totale di 196.806 persone guarite dall’inizio dell’epidemia.

Purtroppo oggi si deve registrare un nuovo aumento nel numero di morti giornalieri che salgono a 14 nelle ultime 24 ore, rispetto agli 11 di ieri. Un incremento di 3 unità, ma sempre troppi. I morti totali di Covid-19 in Italia salgono a 35.042 dall’inizio dell’epidemia in Italia.

LEGGI ANCHE –> COVID-19: L’EPIDEMIA NON È CONCLUSA, L’ULTIMO BOLLETTINO DELL’ISS | GRAFICI

Casi di Covid-19 in Italia aggiornati a sabato 18 luglio 2020

  • 12.368 attualmente positivi al Covid-19: -88 dal 17 luglio (ieri erano diminuiti 20 casi, giovedì 16 luglio di 20 casi, mercoledì di 426 casi, martedì di 238 casi, lunedì 13 luglio di 22 casi, domenica di 124 casi, sabato 11 luglio di 125 casi, venerdì di 31 casi, giovedì di 136 casi, mercoledì di 647 casi, martedì 7 luglio di 467 casi, lunedì 6 invece erano aumentati di 67 casi, domenica 5 luglio di 21 casi, sabato 4 luglio erano diminuiti di 263 casi, venerdì erano diminuiti di 176 casi, giovedì di 195, mercoledì 1° luglio di 308 casi);
  • 196.806 i guariti: pari a +323 da ieri;
  • 35.042 i morti: pari a +14

Il numero complessivo dei contagi di Covid-19 in Italia dall’inizio dell’epidemia raggiunge i 244 mila casi, pari a 244.216 casi totali, dai 243.967 di ieri.

Tra i 12.368 positivi al Coronavirus alla data del 18 luglio:

  • 11.561  si trovano in isolamento domiciliare (-74 in un giorno)
  • 757 sono ricoverati con sintomi (-14 pazienti in un giorno)
  • 50 sono in terapia intensiva (numero stabile da ieri).

Continua il calo delle persone positive al virus in isolamento a casa, che oggi scendono di 74 casi rispetto ai meno 35 di ieri. Dopo l’aumento di ieri di 21 pazienti, oggi tornano a scendere i pazienti ricoverati nei reparti non intensivi degli ospedali, con 14 ricoveri in meno, in tutto poco più di 750 pazienti in tutta Italia. Rimane stabile, invece, il numero dei pazienti nelle terapie intensive, che sono 50 in tutta Italia. Numeri molto lontani da quelli del pieno dell’emergenza tra la fine di marzo e l’inizio di aprile.

La distribuzione dei casi di Covid-19 su base regionale (dashboard) al 18 luglio 2020.

La Lombardia, regione più colpita d’Italia dall’epidemia di Coronavirus, registra oggi un aumento dei contagi giornalieri che sono 88 rispetto ai 55 di ieri. Il numero totale dei casi in regione sale a 95.459 dall’inizio dell’epidemia. Le altre regioni oggi con più casi sono: Emilia Romagna con 40 nuovi contagi, Veneto con 34, Lazio con 20, Liguria con 18 e Campania con 15 nuovi contagi. La Calabria ha 7 casi, il Friuli Venezia Giulia e la Sicilia 4 casi, le altre regioni ne hanno 3, 2 o 1. Le regioni a zero casi oggi sono: Valle d’Aosta, Molise e Basilicata.

I 14 decessi di oggi in Italia sono avvenuti: 10 in Lombardia (in totale 16.788); 1 in Emilia Romagna (4.274); 2 in Veneto (2.049); 1 in Lazio (850 complessivi).

I malati continuano a diminuire in Lombardia, oggi sono 7.255 complessivi, con un calo di 166 casi. I malati sono così distribuiti: 7.084 in isolamento domiciliare (-156 casi); 149 ricoverati in ospedale (-10 casi da ieri); 22 in terapia intensiva (numero stabile).  I guariti di oggi sono 244, in aumento dai 140 di ieri, per un numero complessivo di 71.416 persone guarite.

La pandemia di Covid-19

Continuano a correre in numeri della pandemia di Covid-19 nel mondo, superando 14 milioni di contagi e raggiungendo i 597 mila morti. Gli Stati Uniti sono a 3 milioni e 670 mila contagi, nelle ultime 24 ore con un nuovo record di oltre 77 mila contagi in un giorno, e hanno oltre 139 mila morti, di cui oltre 32 mila a New York, dove l’epidemia però è in calo da tempo. Il Brasile, secondo Paese al mondo, ha superato i 2 milioni di contagi e i 77 mila morti. L’India, terza, ha più di 1 milione di contagi e 26 mila morti. Segue la Russia con 764 mila casi, poi il Perù, quinto, con 345 mila contagi. Al sesto posto sale il Sudafrica con 337 mila contagi, poi segue il Messico con 331 mila. Il Cile scene ottavo con 328 mila casi. Al nono è ancora il Regno Unito con 295 mila contagi. L’Iran è decimo con 271 mila casi. Segue il Pakistan con 261 mila casi. Mentre la Spagna scende al dodicesimo con 260 mila contagi. Segue l’Arabia Saudita con 248 mila contagi, poi l’Italia quattordicesima. È ancora quindicesima la Turchia con oltre 217 mila contagi, quindi la Francia con oltre 211 mila e la Germania che supera i 202 mila casi.

Gli ultimi dati rilevati alle 18.34 di sabato 18 luglio dalla Johns Hopkins University. I casi complessivi di Covid-19 nel mondo sono 14.114.752 i morti sono 597.741. Così distribuiti tra i vari Paesi:

  1. Stati Uniti: 3.670.005 (139.480 morti)
  2. Brasile: 2.046.328 (77.851 morti)
  3. India: 1.038.716 (26.273 morti)
  4. Russia: 764.215 (12.228 morti)
  5. Perù: 345.537 (12.799 morti)
  6. Sudafrica: 337.594 (4.804 morti)
  7. Messico: 331.298 (38.310 morti)
  8. Cile: 328.846 (8.445 morti)
  9. Regno Unito: 295.631 (45.358 morti)
  10. Iran: 271.606 (13.979 morti)
  11. Pakistan: 261.917 (5.522 morti)
  12. Spagna: 260.255  (28.420)
  13. Arabia Saudita: 248.416 (2.447 morti)
  14. Italia: 244.216  (35.042 morti)
  15. Turchia: 217.799 (5.458 morti)
  16. Francia: 211.943 (30.155 morti)
  17. Germania: 202.426 (9.091 morti)
  18. Bangladesh: 202.066 (2.581 morti)
  19. Colombia: 182.140 (6.288 morti)
  20. Argentina: 119.301 (2.204 morti)
  21. Canada: 111.625 (8.891 morti)
  22. Qatar: 106.308 (154 morti)

 

LEGGI ANCHE –> MORTALITÀ IN ITALIA NEL PRIMO QUADRIMESTRE 2020 | 2° RAPPORTO ISTAT E ISS | IMPATTO DEL COVID-19

Che ne pensate unimamme?

Informazioni aggiornate in tempo reale sulla diffusione dei casi di Covid-19 in Italia le trovate sul sito web del Ministero della Salute.

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK e INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

coronavirus italia crescono contagi morti
Coronavirus in Italia | Crescono ancora i contagi, 14 i morti | Dati al 18 luglio – Universomamma.it (Milano, Piazza Duomo. Foto di MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)