bambino perfetto

Mio figlio non l’ha mai fatto”, quante volte abbiamo sentito mamme pronunciare questa frase nelle più disparate occasioni. Quando nostro figlio si sdraia in mezzo alla corsia del supermercato e urla disperato, quando prova ad ingurgitare il contenuto del flacone di shampoo, quando si mette le dita nel naso e poi ammira il risultato delle proprie narici…Le situazioni “disdicevoli” potrebbero essere molte e in ognuna ci sarà sempre una mamma pronta a dire “Mio figlio non l’ha mai fatto”.

Certe volte sembra che quasi tutte le mamme che ci stanno intorno abbiano cresciuto dei “bambini perfetti”, irreprensibili, senza nessun difetto né comportamento sgradevole.

Dal linguaggio al vasino: vediamo i falsi miti del bambino perfetto

Ma siamo sicure che nella realtà esistano dei bambini così perfetti? Ci sono alcune caratteristiche che questi bimbi hanno che sembrano far rientrare la loro esistenza più nel mito che nella realtà. Ci sono cose talmente improbabili che forse ci fanno pensare che siano più che altro i desideri (nascosti e trasformati in finta realtà) di mamme disperate. Vediamo i più comuni:

Il bambino che si comporta perfettamente in pubblico – Non fa mai una sceneggiata, un capriccio, un pianto di fronte ad altre persone. Se gli si nega un biscotto al supermercato capisce il momento e conviene con la madre che il broccolo bollito che mangerà a casa é decisamente più salutare. Il bambino perfetto visita musei mano nella mano con i genitori camminando per ore, non corre per strada inseguendo una lucertola, ma stringe forte la mano della mamma e capisce i pericoli che potrebbe incontrare nel suo percorso. Non indica mai gli estranei commentando ad alta voce difetti fisici e quindi non ha mai comportamenti che potrebbero imbarazzare i suoi genitori. Avete mai visto un bimbo così? In caso di risposta affermativa siete pregati di comunicarci su quale pianeta stiate vivendo. Proseguiamo…

Il bambino che non mette mai niente in bocca – Tutti i nostri figli hanno passato quella fase (tra gli 1 e i 3 anni) in cui qualsiasi cosa capitasse a tiro finiva in bocca. No, il bambino perfetto questo non lo fa. Il bambino perfetto inserisce in bocca solo ciò che è commestibile e quindi non usa il ciuccio e non mette mai il dito in bocca.

Il bambino che rispetta lo spazio altrui – Voi genitori che state seduti in un centimetro quadrato di divano perché vostro figlio ha deciso di fare le acrobazie tra i cuscini, o voi che dormite 8 ore sullo stesso fianco perché il vostro bimbo si è catapultato nel lettone in piena notte, ecco tutti voi sicuramente non avete il figlio perfetto, quello chiede permesso prima di sedersi sul divano, sta composto e non invade lo spazio degli altri. Il bambino che non si alza in piedi sul divano facendovi perdere anni di vita per la paura o che non si mette a correre sul lettone scambiandolo per una pista dei 100 metri piani.

Il bambino super-intelligente – Forse voi genitori che vivete nella realtà non sapete che mentre vostro figlio fatica a dire mamma e papà e se gli date in mano dei Lego invece di impilarli se li mette in bocca (vedi punto 2) c’è in un altro mondo un bambino perfetto super intelligente che naviga sull’iPad, si sceglie i cartoni animati da solo, sa già contare e pronunciare parole in diverse lingue. Si perché guarda Peppa Pig in inglese, Masha&Orso in russo e quando vuole svagarsi trova gli stessi cartoni in cinese.

Il bambino che usa il vasino da sempre – Vostro figlio ha già superato i 2 anni, fra poco dovrà andare all’asilo e ancora usa il pannolino. Voi siete disperati e non sapete più cosa fare. Chiedete consiglio ad una vostra amica senza sapere che lei ha il “bimbo perfetto”. Si infatti suo figlio usa già il vasino da quando ha compiuto 18 mesi, sta già passando al riduttore e fra poco userà il water, leggendo il Corriere della Sera e facendosi ovviamente da solo il bidet quando ha finito.

E voi unimamme cosa ne pensate?

(Fonte: huffingtonpost.com)