Home Mamma & Co. Accade nel mondo “Non ti farò male”: pedofilo convince in chat una 12enne ad incontrarlo...

“Non ti farò male”: pedofilo convince in chat una 12enne ad incontrarlo (FOTO)

CONDIVIDI

Care unimamme, una storia che deve assolutamente allertarci perché ciò che quest’uomo voleva fare non accada ai nostri figli.

Pedofilo colto in fragrante e arrestato: voleva abusare di una 12enne

Già condannato in passato per un doppio stupro, quest’uomo è stato nuovamente imprigionato dopo essere stato catturato mentre cercava di incontrare una ragazza di 12 anni.

A bloccarlo un gruppo di genitori cacciatori di pedofili, The Hunted One.

Brett Gordon, 44 anni, ha parlato con la ragazza che sapeva essere minorenne, invitandola esplicitamente a fare sesso con lui. Ma quando si è presentato per incontrare la giovanissima in un vicolo vicino a casa sua, è stato affrontato da quattro membri di un gruppo di vigilantes. Una volta bloccato, Brett Gordon è stato poi arrestato: “Mi hanno fregato. La mia vita è finita” ha dichiarato.

Gordon, precedentemente noto come Brett Kaminski, è stato incarcerato nel 2007 per aver violentato due ragazze, di età compresa tra i 18 e i 19 anni, nell’arco di sei settimane l’una dall’altra. È stato rilasciato nel 2013 e un anno dopo ha cambiato il suo nome.

La Cambridge Crown Court ha sentito come nell’ottobre dello scorso anno, Gordon, di Hitchin, Hertsfordshire, ha utilizzato l’app di incontri di social media Waplog per contattare qualcuno che riteneva essere una ragazza di nome Demi, di Londra. In realtà lei non esisteva e Brett Gordon ha trascorso mesi a chattare con membri di The Hunted One, che gli stavano tendendo una trappola.

Ignaro di tutto, l’uomo ha continuato a chattare, chiedendo più volte a quella che credeva fosse una 12enne di poterla incontrare. Molte erano le allusioni sessuali all’interno delle conversazioni che il 44enne rivolgeva alla ragazzina. Le ha chiesto di dire ai suoi genitori che stava a casa della sua amica e di non parlare a nessuno della loro relazione perché “non approverebbero”. La ragazza ha poi chiesto a Gordon se non è troppo giovane per lui. Brett Gordon ha risposto: “Sei una donna per me. Tu sei la mia donna e ci divertiremo un sacco insieme“.

Anche dopo aver letto un messaggio “Non ti dispiace che abbia 12 anni“, il 44enne ha detto di no, insistendo sul fatto di volerla incontrare. E’ anche arrivato a dire alla ragazzina che con meno di otto sterline poteva acquistare un biglietto e che gli avrebbe poi reso i soldi.

Come se peraltro facesse molta differenza, il pedofilo ha sostenuto con la ragazzina di avere 35 anni e non 44.

Il 22 ottobre, 4 membri di The Hunted One si sono recati a Hitchin per incontrare Gordon. Gordon ha continuato a contattare la ragazza chiedendole dove si trovava lungo il percorso e l’ha rassicurata. Quando il treno è arrivato in città verso le 18:00 l’uomo ha aspettato Demi in un vicolo vicino vicino a casa sua. La trappola ha funzionato.

E voi unimamme che ne pensate? Eravate a conoscenza di questi gruppi segreti di genitori che cercano di intercettare i pedofili e solo una volta presi in fragranza contattano la polizia?
Ecco uno dei loro video più visti: