Andrea Muzii è un ragazzo italiano di 20 anni campione del mondo di memoria,  ed afferma:” il mio non è un dono, basta allenarsi”. E’ riuscito ad avere la meglio su 170 concorrenti.

campione ITALIANO di memoria
Un ragazzo italiano di 20 anni è il campione del mondo di memoria | FOTO – Universomamma.it

Il campionato della memoria si è svolto in Cina, ed Andrea Muzii, brillante studente di medicina, ha superato altri 170 concorrenti provenienti da tutto il mondo. E’ riuscito a vincere con 8.170 punti, grazie alle sue strabilianti doti mnemoniche. Non è la prima volta che Andrea Muzii vince un campionato della memoria, per ben 5 volte ha vinto il campionato della memoria mondiale e sempre nel 2019 è diventato campione della memoria europeo.

Muzii si allena almeno 3 ore al giorno con delle cuffie antirumore per limitare al massimo le distrazioni. Andrea dichiara che fino a poco tempo fa aveva una memoria normale ed  ha iniziato ad allenarla con varie tecniche. La tecnica che Muzii ha usato è l’antico metodo del Palazzo della memoria, consiste nell’associare un numero ad un percorso familiare. Il nostro campione ha iniziato con il lungomare di Pescara, ricordando la disposizioni delle attività commerciali che si susseguivano e oggi continua a farlo anche a Roma dove vive.

LEGGI ANCHE -> UNA RAGAZZA RICORDA OGNI GIORNO DELLA SUA VITA

Campione mondiale di memoria, tutto è iniziato con il cubo di Rubik

Andrea Muzii campione italiano di memoria
Un ragazzo italiano di 20 anni è il campione del mondo di memoria | FOTO – Universomamma.it

A 16 anni ha scoperto il cubo di rubik ed ha iniziato ad allenarsi fino a riuscire ad allineare i colori in meno di 15 secondi. Riusciva ad allineare i colori, bendato, dopo aver avuto pochi secondi per memorizzare la disposizione del cubo di Rubik. E non ha nessuna intenzione di fermarsi, il prossimo anno parteciperà alle Olimpiadi della memoria che si svolgeranno a Dubai.

LEGGI ANCHE —> HAI PROBLEMI DI MEMORIA? LA RISPOSTA POTREBBE ESSERE NEL SONNO

Oggi Andrea, intervistato dal Corriere, racconta come non sia stato sempre così bravo a memorizzare e che deve tutto al suo “sponsor”, Alessandro de Concino, trovato su Internet. Andrea riesce a fare cose incredibili: memorizza un mazzo di carte da poker in 24 secondi e lo ricompone in 5 minuti. Per imparare a memoria 17 mazzi di carte gli occorre mezz’ora e per rimettere tutte le carte al loro posto un’ora. Sempre al Corriere ha dato anche una lista di consigli  per aiutare la memoria che vi riportiamo:

  • fare i cruciverba
  • leggere
  • meditare per 10 minuti
  • cambiare routine
  • niente lista della spesa ma inventarsi storielle con gli ingredienti da comprare
  • associare ai nomi da ricordare delle immagini
  • convertire i numeri in lettere (es. per un pin)

LEGGI ANCHE —> INFANZIA E MEMORIA: PERCHE’ NON RICORDIAMO I PRIMI ANNI DI VITA?

E voi unimamme avete mai proposto ai vostri figli dei giochi per allenare la memoria? Sarebbe interessante iniziare attraverso il gioco ed arrivare poi ai livelli del nostro campione del mondo, Andrea Muzii. Egli stesso ha ammesso che la sua memoria fino a qualche anno fa, non era diversa da tutti gli altri, ed attraverso un gioco, il cubo di rubik ha iniziato ad allenarsi ed a vincere le varie sfide a cui ha partecipato.

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

campione del mondo di memoria
Un ragazzo italiano di 20 anni è il campione del mondo di memoria | FOTO – Universomamma.it