Quante volte abbiamo intrapreso una dieta per poi constatarne il misero fallimento? Le mamme poi, dopo un parto, hanno ancora piu’ difficoltà dovendo comunque curare e garantire l’alimentazione dei figli.

In forma per l’estate: ecco come

Con l’arrivo della bella stagione è normale e doveroso che si pensi a rimettersi in forma, per farlo però, questa volta, abbiamo guardato oltreoceano e deciso di provare ad applicare i consigli di Bob Sullivan, coautore di The Plateau Effect: Getting from Stuck to Success (L’effetto dello stallo: passare dal blocco al successo) un libro che in America ha spopolato perchè motiva ed incentiva a “ripartire”, dopo che magari ci siamo arenati scoraggiati dagli scarsi risultati o dal fatto che i benefici iniziali sono scemati. Vediamoli insieme.

1) De – enfatizzare la scala: non esiste un’unico metodo di misurazione, alla salute contribuiscono diversi parametri e quindi anche se l’ago della bilancia non si sta muovendo magari è la frequenza cardiaca ad abbassarsi, il colesterolo, ecc… Cominciate a raccogliere un po’ di misure per accorgervi come sta cambiando il vostro corpo.

2) Coinvolgi un amico onesto: trova qualcuno che sia veramente onesto con te e con i tuoi risultati. Durante il periodo della dieta infatti è bene che ci sia qualcuno che vi controlli almeno un paio di volte la settimana e vi aiuti a rimanere in pista stando lontani dalle tentazioni.

3) Non rompere le vecchie abitudini, trovane di nuove: seguendo il motto secondo cui “è più facile creare una nuova abitudine che rompere con una passata”, provate a convertire i vostri “vizi” in qualcosa di positivo. Ad esempio se prima di andare a letto eravate soliti mangiare una coppa di gelato ora potreste sostituirla con uno yogurt. Soprattutto sforzatevi di tenere un atteggiamento positivo.

4) Darsi una mano: vi sarà capitato di eccedere col cibo per noia o perché arrabbiati (si chiama mangiare emotivo), se vi succede ancora provate a tendere i vostri pugni e poi a chiuderli immaginando che questo significhi dire no a quel tipo di comportamento.

5) Pulire l’ambiente: più abbiamo il controllo dell’ambiente esterno e più potremo controllare quello interno. Pulite quindi il vostro appartamento da ogni tipo di rifiuto (compreso il cibo spazzatura), rimettendo in forma questi ambienti comincerete a sentire anche voi calma e chiarezza.

6) Non siate ossessionati dalla dieta: smettete di pensare 24 ore su 24 al cibo, tenete aggiornata la scheda giornaliera riguardante i pasti, ma ricordatevi che esiste tutto un mondo al di fuori della dieta, non rinunciate alle altre attività.

7) Inizia con oggi: vedere che i numeri sulla bilancia non diminuiscono potrebbe indurvi sentimenti molto negativi. Se vi sentite sopraffatti da questi pensieri ponetevi degli obiettivi a breve termine: come fare una corsa, saltare un cocktail, ecc… Cominciate dalle piccole cose insomma.

E voi unimamme avete mai provato ad affrontare una dieta? Ci siete riuscite con successo?

Magari pensate che al prossimo tentativo potreste provare i nostri suggerimenti.

Noi vi lasciamo con alcuni consigli sulla dieta in gravidanza.