bambina subisce un'aggressione razzista
fonte: Bristol Live

Una tredicenne inglese è stata vittima di un crimine d’odio in un Luna Park.

Lindsay Dunn è la mamma di una tredicenne inglese vittima di un crimine razzista. La donna ha raccontato che la figlia si trovava con altre amiche che si stavano divertendo nel parco giochi Funderworld a Bristol, quando sono state attaccate.

Tredicenne vittima di un’aggressione razzista mentre era al Luna Park

Le ragazzine si stavano divertendo con un’attrazione e cantavano insieme

“Un gruppo di ragazze bianche più grandi ha detto loro di smettere di cantare e di stare zitte. Quando loro sono uscite dall’attrazione il gruppo le ha seguite e ha cominciato a insultarle chiamandole con la parola che inizia per n… mia figlia e le sue amiche erano sconvolte e arrabbiate, quindi hanno risposto e così il gruppo di ragazze più grandi le ha aggredite”.

Alcuni testimoni, assistendo alla scena, sono intervenuti, altri hanno chiamato il personale di sicurezza.

“Mia figlia è rimasta gravemente ferita, in pratica indossava unghie acriliche e le sono state strappate via, è stata lasciata a sanguinare gravemente ha dichiarato la mamma.

L’incidente è stato riportato alla polizia che ora sta investigando.Si stanno cercando testimoni. L’incidente viene trattato come potenziale crimine di odio.

Lindsay ha aggiunto che gli aggressori sono usciti prima degli agenti.

“Non hanno preso i nomi di nessuno, anche le amiche di mia figlia sono state buttate fuori come se fosse colpa loro… Quando sono andato a parlare con lo staff del Funderworld, mi è stato offerto un biglietto gratuito”.

Anche le amiche di sua figlia erano ferite, ma niente di tutto questo è stato riportato alla polizia.

Unimamme, voi cosa ne pensate di quanto accaduto a questa ragazzina e raccontato su Bristol Live?

Leggi anche > Banda di ragazzi si ispira a un videogioco per rapinare e intimidire