Home Mamma & Co. Accade nel mondo Bambina assetata beve l’acqua di una pozzanghera: la storia dietro la foto...

Bambina assetata beve l’acqua di una pozzanghera: la storia dietro la foto FOTO

CONDIVIDI

Unimamme, oggi vi parliamo di una storia che ha fatto indignare il web e riguarda una bimba di origine sudamericana.

Una foto diventata virale

Una bimba di 3 o 4 anni è stata fotografata mentre beveva da una pozzanghera in Argentina.

La piccola, che appartiene alla comunità indigena Mbya Guarani in Argentina, è stata vista compiere questo gesto durante un’ondata di calore in cui la temperatura è arrivata a 37°.

La piccina chiedeva soldi insieme ad altri coetanei nella città di Posadas, a nord est del Paese.

Ad aver diffuso questa foto sui media è stato il volontario Miguel Ríos ha acceso un feroce dibattito internazionale.

“Mentre il Paese va a fuoco, questa piccina Guarani si idrata da una pozzanghera. Evidentemente stiamo facendo qualcosa di sbagliato come società”.

Il volontario, che fa parte di Unicef Argentina, garantisce che la bimba ha visto un medico. “Perché ho postato questa foto? In modo che possiamo iniziare a parlare come società di un problema che di solito non trattiamo perché nessuno lo mette in primo piano mentre quelli che dovrebbero fare qualcosa continuano a rivestire i loro portafogli”.

Di recente un giornalista di Misiones Online stava passando lungo la Mitre Avenue quando ha assistito alla scena e ha visto ragazzi della tribù Guarani che vengono sfruttati dagli adulti del loro gruppo.

“Sebbene vengano sempre aiutati non lasciano la città perché qui guadagnano molto di più di quanto guadagnerebbero nei villaggi”.

Il giornalista che per primo ha scattato la foto è abituato a questo tipo di realtà ma ha scattato comunque la foto in modo da poter far qualcosa per aiutare questi bambini.

“Un collega ha condiviso la foto con alcuni amici che hanno comprato bottiglie d’acqua per i bambini”.

In questo modo i bambini hanno ricevuto aiuto, così come molte famiglie che vivono per strada.

I governatori municipali a volte li riportano nei loro villaggi di origine, purtroppo i ragazzi tornano indietro poco dopo.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questa storia raccontata sul Mirror e dell’immagine diffusa?

Noi vi lasciamo con un’altra foto che ha fatto scalpore, quella di un bimbo che scrive sotto la luce di un lampione.


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it